“Cenando sotto un cielo diverso” post-pandemia | Il format-benefico enogastronomico il 28 settembre a Villa Alma Plena

Il format-benefico enogastronomico sta per ritornare il prossimo 28 settembre a Villa Alma Plena (Caserta)

Nell’incantevole location di Villa Imperiale a Napoli, un angolo incantato di Posillipo e immersa nel paradiso mediterraneo, il 16 settembre alle ore 18:30 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della prossima edizione della generosa e lussureggiante kermesse “Cenando sotto un cielo diverso” che sostituirà l’edizione estiva, che si sarebbe dovuta svolgere a giugno, rinviata poi al 28 settembre a causa dell’emergenza sanitaria del Covid, e quella invernale, che si svolge solitamente a dicembre e che quest’anno, per ovvi motivi temporali, non sarà proposta.
Questo appuntamento estivo-invernale quest’anno, giunto alla dodicesima edizione, sarà doppiamente importante in quanto i fondi ricavati serviranno sia per realizzare il progetto storico dell’iniziativa, ovvero la costruzione di un laboratorio ludico – didattico per malati schizofrenici, sia per l’acquisto di giocattoli da consegnare durante il periodo natalizio ai bambini ricoverati nel reparto di nefrologia dell’Ospedale Santobono Pausilipon e in altri reparti dell’ospedale Monaldi.

Alla conferenza stampa hanno preso parte Alfonsina Longobardi, ideatrice ed organizzatrice dell’evento, Ciro Torlo, modello e attore testimonial dell’evento, Ida Piccolo, madrina e presentatrice dell’evento, Antonella Tizzano, proprietaria di “Terrazza Maresca” (Capri), Carla Deo, responsabile dell’Alleanza Cuochi e Pizzaioli Slow Food Campania e Basilicata, Cesare Avenia, presidente del consorzio “Vitica” di Caserta, Ciro Langella, responsabile dell’azienda “Eye for Innovation”, Filippo Cascone, maestro panificatore, Nunzia Rocco Buiano e Gemma Buiano, proprietari di Villa Alma Plena, Pietro Iadiccio, responsabile AIS Caserta, Raffaele Caldarelli, pasticceria “Caldarelli” (Nola), Salvatore Spuzzo, chef resident di Villa Alma Plena, Stefania Varriale, proprietaria di “Villa Imperiale”, e Veronica Rubino, cantante (in qualità di special guest dell’evento).

A prendere la parola, l’ideatrice dell’evento, Alfonsina Longobardi, psicologa, sommelier ed esperta di food & beverage, che in questi anni ha voluto coniugare il suo impegno nel sociale coordinando le storie ordinarie a quelle straordinarie. La stessa nel suo intervento ha voluto sottolineare che “la data della prima edizione di questa manifestazione è stata proprio il 28 settembre che si svolse presso il Castello Medioevale di Lettere dove vi avevano preso parte solo pochi chef , ma mossa dalla mia passione, sono arrivata alla partecipazione di tanti chef nella kermesse e in questi anni ho saputo muovere il nostro territorio valorizzandolo sempre nel migliore dei modi, sia delle sue bellezze che del suo potenziale umano. Questo evento ha il cuore di un’emozione grande ed è pieno di stelle, l’ho voluto fortemente quest’anno e non a caso sarà il più grande evento campano. Il 28 settembre a Villa Alma Plena troverete il distanziamento che questo Covid ci ha insegnato e “Cenando sotto un cielo diverso” rappresenta la positività e una vera famiglia. Tra gli interventi anche quello del modello e attore Ciro Torlo, uno dei testimonial di questa manifestazione, che ha parlato “che da tanti mesi sta conoscendo molti chef insieme alla stessa Alfonsina Longobardi e che potrebbe addirittura avere il lavoro di food blogger perchè ogni piatto ispira comunicazione. Sono grato di poter partecipare a questo importante evento di beneficenza e di gusto . Sarà sicuramente una serata meravigliosa all’insegna della valorizzazione del territorio campano e della gastronomia. A susseguirsi anche l’intervento della cantante Veronica Rubino, la quale attraverso il primo talent show della televisione italiana Popstars entra a far parte del gruppo musicale Lollipop, che si è soffermata “sul valore importante della beneficenza, un tema molto caro, che non deve essere frainteso come un modo di plutoficenza per aumentare solo la loro popolarità ma farla tutti i giorni con cuore. Posso solo complimentarmi per l’event organizer di questa kermesse, nella persona di Alfonsina Longobardi, perchè tutti ne parlano bene e sono orgogliosa di essere all’evento del 28 settembre per fare solidarietà e per metterci la faccia”. Tanti altri interventi nella serata. Alla dodicesima edizione di “Cenando sotto un cielo diverso” ci saranno 100 chef che parteciperanno e ancora una volta la cucina rappresenterà un terreno di scambio che pone tutti noi sullo stesso orizzonte della normalità perchè tutti gli ingredienti per preparare un piatto in cucina si combinano perfettamente con il ruolo comunicativo e con il mondo della socialità. Non resta che dare l’appuntamento al 28 settembre 2020 presso Villa Alma Plena (Caserta) con 100 chef e produttori della Campania, con gli chef stellati Crescenzo Scotti, Domenico Iavarone, Michele De Leo, il pasticciere Carmine Di Donna, il modello e attore Ciro Torlo, la cantante Veronica Rubino (componente dei lollipop), il “cuoco stripper” Mirco Di Centa, il cantautore Michele Selillo, il modello Nicola Coletta, la showgirl Rosanna Romano e l’attore Cosimo Alberti. Non a caso l’evento ogni anno ha registrato un consenso sempre maggiore: oggi è divenuto uno degli appuntamenti legati al mondo della beneficenza e a quello dell’enogastronomia più grandi del centro – sud Italia. Ancora una volta sarà una scommessa vincente il connubio del sociale con il mondo del food.

Giuseppe De Carlo

De Carlo Giuseppe, 39 anni, laureato in Controllo Qualità indirizzo industriale farmaceutico e appassionato nel giornalismo scientifico e del mondo dello spettacolo. Dal 2018 iscritto all’Ordine dei giornalisti della Campania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *