Spaghetti allo scoglio | Vegan | Filippo Prime

Alla ricetta che oggi vi propongo ho dato questo nome non perché ci siano gli stessi ingredienti della versione tradizionale, ovviamente, ma perché ha l’ambizione di ricordare il sapore del pesce grazie all’utilizzo dell’alga nori. Infatti quest’ultima viene spesso utilizzata per conferire a diverse pietanze vegane un vago sentore di mare.

INGREDIENTI (per due porzioni)

  • 200gr spaghetti
  • 400gr pomodori ciliegino
  • 80gr passata di pomodoro
  • 50gr vino bianco
  • 4gr alghe nori per sushi (circa 2 fogli)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 scalogno
  • Olio evo qb
  • Sale fino qb

PROCEDIMENTO

Versate un generoso filo d’olio in una padella antiaderente e fate soffriggere lo scalogno e l’aglio tritati finemente. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà, salate a piacere e fate cuocere per qualche minuto a fiamma vivace fino a quando i pomodorini inizieranno a creparsi e rilasciare la loro acqua.

Sfumate con il vino e abbassate la fiamma. Unite infine la passata di pomodoro e le alghe tagliate (con una forbice) a pezzettoni. Prolungate la cottura ancora una decina di minuti per far rapprendere la passata di pomodoro. Spegnete e tenete da parte.

In una casseruola portate a bollore abbondante acqua salata e cucinate la pasta per il tempo necessario riportato sulla confezione. Una volta cotti scolate gli spaghetti e uniteli al sugo. Spadellate per amalgamare bene tutti gli ingredienti e impiattate.

Filippo Prime - VeganQuantoBasta

Chef Vegano per passione e per lavoro. Propongo ricette che hanno come filo conduttore il gusto, la tradizione e la semplicità. Seguitemi su Instagram @veganquantobasta e su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *