Festival di Sanremo 2021, Conferenza Stampa RAI del 6 marzo: Festival di grande valenza etica!

Tante sono state le tematiche affrontate oggi in conferenza stampa, in cui erano presenti i maggiori vertici Rai, il Direttore Artistico e Conduttore del Festival Amadeus, Achille Lauro e Giovanna Botteri

Questa sera verrà disputata la finalissima. Sarà eletto il vincitore. La prima parte della gara, sarà occupata da codici di televoto. Questa sera infatti, sarà il pubblico a votare. Scopriremo la classifica dal 26° al 4° posto, mentre per il podio, le esibizioni verranno estratte dal notaio. Le esibizioni dei tre finalisti, saranno giudicate dalle tre giurie: pubblico, sala stampa e la demoscopica .

Tra gli ospiti dell’ultima serata del Festival di Sanremo, avremo:

Gabbani, Riccardo Fogli, Serena Rossi, la Banda della Marina Militare, Federica Pellegrini e Alberto Tomba. Questi ultimi lanceranno un sondaggio in cui il pubblico voterà per decretare il logo delle prossime olimpiadi .

Cos’è Sanremo 2021? perchè si è così tanto differenziato rispetto alle precedenti edizioni?

Lo scopo di questo Sanremo è stato il voler dar voce all’arte in tutte le sue forme: teatro, musica. Festival di resilienza, di grande valenza etica; ha rimesso in moto un mercato morto.

Il pubblico di questo Sanremo si è differenziato maggiormente per la fascia d’età coinvolta, in particolar modo quella tra i 14 ed i 24 anni, è stata quella più presente, restando comunque dentro la soglia degli under 35. Il servizio pubblico ha rimesso in azione un mercato che si era fermato. Se i giovani si fermano, la musica si ferma; l’arte si ferma. Sanremo è un simbolo. Tutto ciò che accade è ingigantito, anche i simboli stessi, come per esempio i fiori; l’uso del maschile piuttosto del femminile, che non vuole risultare una forma di sessismo.

Lo sguardo verso i giovani talenti, deve essere al servizio pubblico, è un dovere.

Lo share è stato di 5,5 milioni i di visualizzazioni; 10 milioni su Rai Play;1,8 milioni live più gli on demand. 44% in digitale. Il momento di picco assoluto si è avuto, verso mezzanotte e mezza, durante l’esibizione registrata di Irama. Ciò significa che il pubblico che guarda Sanremo rispetta il momento storico che il Paese sta vivendo.

“Aver combattuto per poter fare questo Sanremo è importantissimo, per le persone che ci lavorano, davanti e dietro” – Achille Lauro

Particolare attenzione è stata rivolta alla giornalista Giovanna Bottari, visibilmente emozionata ed ironica nel corso della conferenza.

Giovanna Bottari, per chi non lo sapesse è la giornalista- simbolo del covid 19. Mentre un anno fa, il pubblico italiano viveva la 70° edizione del festival di Sanremo, questa giornalista, in diretta dalla Cina, ci parlava del Covid 19, questo virus che sembrava esser molto lontano da noi e che invece è fortemente condizionato il 2020 a livello mondiale.

Degna di nota positiva è l’amicizia straordinaria che lega Amadeus a Fiorello. Molti si sono chiesti se ci sarà una terza co-conduzione dei due. Amadeus, a proposito di ciò, ha annunciato che il terzo anno consecutivo non ci sarà e che eventualmente poco prima di compiere 70 anni, se la Rai vorrà, sarà disponibile per un altro festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *