Dal cattivo gusto di Gianni Morandi all’irresponsabilità degli influencer senza arte né parte: quando l’ignoranza fa più danni della pandemia!

Generalmente il mese di aprile è noto a chiunque per le burle e le risate con cui è solito cominciare, tant’è che domani si sarebbe dovuto “festeggiare” il cosiddetto “pesce d’aprile”, tuttavia quest’anno, e per ben la seconda volta di seguito, qualsiasi tipo di appuntamento con gli scherzi, per non parlare delle imminenti celebrazioni pasquali, è rinviato a data da destinarsi. Della serie, non c’è proprio niente da ridere! L’intero mondo, difatti, pare sia rimasto impantanato per via di una pandemia da Coronavirus che non ne vuole sapere di lasciarci vivere in pace e per di più, come se non fosse già abbastanza, nemmeno quell’infinità di prezzemolini televisivi e “covidioti del nostro tempo” sembrano averne la men che minima intenzione.

Nella vita, spesso e volentieri, ci ritroviamo a dover fare i conti con quella che la maggior parte definisce “una ruota che gira”. Che sia per il karma, una fortunosa coincidenza o per un inverosimile incrocio di astri favorevoli, ogni cosa ritorna e puntualmente ci si ritrova ad avere a che fare con tutto ciò che potrebbe valer la pena, ma poi finisce inesorabilmente per farla. Gianni Morandi, ad esempio, nelle scorse settimane ha involontariamente mancato di sensibilità e buon gusto con la pubblicazione sui suoi canali social ufficiali di una foto che lo ritrae in ospedale (dove è stato ricoverato per via di una grave ustione alle mani) insieme alla moglie e che recita – cito testualmente – “arriva sempre un momento in cui abbiamo bisogno di chi ci ama”. Sarà sicuramente commovente e gratificante poter essere assistiti dai propri cari in un momento di bisogno, ma non mi sarei mai aspettato che questo potesse divenire addirittura un privilegio! In tanti, a causa dell’emergenza epidemica, si sono visti negare la stessa premura che è stata concessa all’artista, eppure il Covid-19 ci ha ampiamente dimostrato che non esistono confini, caste, ranghi o barriere che tengano. È notevolmente triste e a dir poco imbarazzante constatare, a distanza di un anno, quanto gli uomini il più delle volte tendano a dimenticare un particolare così rilevante. Caro Gianni, sarai indubbiamente uno stimato cantante, musicista, attore e conduttore nostrano, ed è forse proprio per tale ragione che prima di altri dovresti dare il buon esempio e magari, al prossimo scatto, mostrare un pizzico di accortezza in più!!!

Parlando di accortezza, tra chi lotta duramente per evitare il fallimento e chi continua a sottoporsi ad ulteriori sacrifici, ci sono quegli influencer senza arte né parte che, in nome di una loro (presunta) “professione”, ne hanno approfittato per regalarsi un’immeritata vacanza. Ma era davvero necessaria?! Io credo di no! Da Asia Gianese e i suoi improbabili progetti di vita all’insensato “trucco-parrucco tour” di Federico Fashion Style, passando per le nuove cliniche in Sardegna del chirurgo Giacomo Urtis e per la promozione del turismo a Sharm El-Sheikh (decisamente fuori luogo) di Guenda Goria, in molti si sono prodigati per riuscire a trovare una scappatoia alle norme igienico-comportamentali e alla drastica situazione in cui il nostro Paese sta versando, sparpagliandosi all’impazzata tra Emirati Arabi Uniti, arcipelaghi italici e Isole Canarie. Altro che “quarantena al rientro”, sempre che poi alle parole corrispondano i fatti, per certa gente bisognerebbe inventare biglietti di sola andata senza possibilità di rimpatrio!!!

Simone Di Matteo

Simone Di Matteo, curatore della DiamonD EditricE, autore, scrittore e illustratore grafico è tra i più giovani editori italiani. I suoi racconti sono presenti in diverse antologie.Nel 2016 partecipa con Tina Cipollari alla V edizione del reality show Pechino Express in onda su Rai2 formando la coppia degli Spostati. Dopo Furore (tornato in onda in prima serata su RAI2 nel marzo 2017) 
è tra gli ospiti del nuovo esperimento sociale in onda su Rai4 Social House. Attualmente è impegnato in una missione segretissima a favore della pace nel mondo. Web: www.simonedimatteo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *