Chiara Nasti nella bufera per le nuove dichiarazioni via social!

Chiara Nasti, volente o nolente, è sempre al centro delle polemiche, in particolare da quando ha annunciato di essere incinta del calciatore biancoceleste Mattia Zaccagni. Dopo il baby shower allo stadio Olimpico diventato di tendenza su Twitter e che è sembrato quasi un affare di Stato, hanno suscitato scalpore le frasi circa il presunto gamberetto dell’ex Nicolò Zaniolo.

Dopo aver creato polemiche per il party del gender reveal, Nasti è tornata a parlare del magico momento che sta vivendo con il compagno Mattia Zaccagni, confidando che sebbene il suo corpo sta lentamente cambiando, la bilancia non segna neppure un chilo in più.

La Nasti ha infatti dichiarato: “Siete voi problematiche a pensare che uno lo faccia per vantarsi. Soltanto perché le stesse si svaccano. Io anche se prendo 20 kg per la mia gravidanza non ho problemi, dopo li toglierei subito”.

Il commento di Chiara, come prevedibile non è passato inosservato ed è nata l’ennesima polemica. A discolpa della giovane partenopea, tuttavia, va detto che vivere ogni giorno ricevendo migliaia di commenti che ipotizzano l’errata paternità del figlio, seguendo un odioso coro da stadio, non deve essere una passeggiata.

Chiara Nasti nella bufera per le nuove dichiarazioni. La Munafò(ex tronista di uomini e donne), infatti, si è aperta in un lungo sfogo, rivolto direttamente alla Nasti, lasciato come commento a un post della pagina Instagram de Il Vicolo delle News, dove ha sottolineato: “Io sono una di quelle che si è “svaccata”, nonostante ciò le ragazzine come te rimangono all’altezza del mio alluce. Il web porta tante cose buone ma porta anche tante critiche. Se non ti senti offesa da ciò che ti viene detto allora non rispondere offendendo. Mostra educazione che sicuramente avrai. Perché io ho preso 30 kg con la mia gravidanza e me ne porto ancora 26 dopo due anni. Sii rispettosa per le altre donne ch di strada davanti ancora ne hai tanta. I follower non fanno la dignità di un individuo. La fai tu. Ciao”.

E voi da che parte state?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.