Torta mimosa per la festa della donna | Vegan | Filippo Prime

Dite sia scontato proporre questo dolce il giorno della festa della donna? Probabilmente si ma è l’ennesima dimostrazione che la cucina vegana non è affatto una rinuncia. Quindi smettetela di fissare le vetrine delle pasticcerie con aria rassegnata e godetevi questa torta deliziosa.

INGREDIENTI

Per il pan di Spagna

  • 160gr farina
  • 140gr amido di mais
  • 100gr olio di semi
  • 120gr zucchero
  • 150ml latte di soia
  • 100gr panna di soia
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • Un pizzico di sale fino
  • Qualche goccia di colorante alimentare giallo

Per la bagna

  • 200ml succo di frutta all’ananas

Per la crema

  • 500ml crema pasticciera
    (trovate la ricetta nei miei articoli precedenti)
  • 300ml panna di soia da montare

PROCEDIMENTO

In una terrina unite lo zucchero e l’olio. Mescolate per qualche minuto con una frusta elettrica fino ad ottenere un composto schiumoso. Quindi amalgamate anche la farina, l’amido di mais, il sale e il lievito.

Aggiungete ora il latte, la panna, il colorante e per ultimi i semini di vaniglia ricavati dalla bacca. Mescolate accuratamente fino ad ottenere un impasto liscio e bello denso.

Versatelo in uno stampo a cerniera del diametro di 20cm precedentemente unto e infarinato. Fate cuocere per 35 minuti a 170°C. Lasciate raffreddare e poi effettuate tre tagli orizzontali per ottenere quattro dischi.

Preparate la crema pasticciera e lasciatela raffreddare. Montate a neve ferma la panna e amalgamatela accuratamente con la crema.

Assemblate la torta iniziando con un disco di pan di Spagna leggermente imbevuto con un po’ di succo all’ananas. Quindi spalmate un quarto della farcia. Sovrapponete un secondo disco di pan di Spagna sempre imbevuto e un altro quarto di farcia.

Terminate la stratificazione con la parte superiore del pan di Spagna e ricoprite tutta la superficie della torta con il rimanete della crema.

Tagliate a cubetti l’ultimo disco di pan di Spagna e utilizzateli per rivestire delicatamente la torta.

Filippo Prime - VeganQuantoBasta

Chef Vegano per passione e per lavoro. Propongo ricette che hanno come filo conduttore il gusto, la tradizione e la semplicità. Seguitemi su Instagram @veganquantobasta e su Facebook