Risotto con Luvertin (germogli luppolo selvatico) | Chef Fabrizio Gotta

Un risotto davvero primaverile, a km zero direttamente dalle colline torinesi i Luvertin, raccolti in mezzo alla natura. Sono germogli di luppolo selvatico chiamato anche bruscandoli, erba primaverile selvatica che nasce nei boschi vicino ai rovi tra fine marzo a maggio. Un piatto rustico e semplice ma davvero molto delicato e leggero.

Per altre ricette interessanti vi aspetto CUCINA NO PROBLEM – CHEF FABRIZIO GOTTA  e sul mio canale CUCINA NO PROBLEM – YouTube

INGREDIENTI per 4 persone:

300 g riso Arborio

1 mazzo di luvertin circa 200 g

600 ml brodo vegetale (carota sedano e cipolla)

1 scalogno

1 bicchiere di vino bianco

60 g burro

100 g parmigiano grattuggiato

olio evo q.b.

sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO:

Lavare bene sotto l’acqua corrente i luvertin. Eliminare la parte del gambo e tenere le punte che risulatano più tenere. Gli scarti metterli pure nel brodo così risulterà ancora più saporito. In una casserruola con un filo d’olio, rosolare uno scalogno tritato con i luvertin tagliati finissimi. Unire il riso e tostarlo per qualche minuto. Sfumare col vino bianco e una volta evaportato continuare col brodo e proseguire la cottura per 16-18 min. Mescolare di tanto in tanto e a cottura ultimata salare e pepare. Mantecare fuori dalla fonte di calore con burro e parmigiano grattato. Lasciare riposare per 1 minuto e poi impiattare a piacere con scaglie di parmigiano ottenute col pelapatate e germogli di luvertin sfufati.

Fabrizio Gotta Chef

chef e foodblogger torinese