Frittatine con agretti e carote: l’antipasto per Pasqua | Vegan | Filippo Prime

Questo momento dell’anno è caratterizzato da verdure di stagione che amo particolarmente. Io le chiamo “verdure di Pasqua” (dato il periodo) e cerco di utilizzarle ogni giorno nelle mie ricette. Carciofi, piselli freschi, asparagi bianchi o verdi, fave e agretti sono sicuramente tra i miei preferiti e proprio quest’ultimi, chiamati anche barba di frate, sono l’ingrediente principale delle frittatine che oggi vi propongo. Ottime come antipasto o un secondo piatto.

INGREDIENTI (per circa 8 frittatine)

  • 500gr agretti
  • 200gr carote alla julienne
  • 200gr farina di ceci
  • 300ml acqua
  • 50ml vino bianco
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio
  • Pepe nero in polvere qb
  • Sale fino qb
  • Olio evo qb

PROCEDIMENTO

Iniziate mondando e tagliuzzando gli agretti quindi lavateli molto accuratamente per rimuovere tutti i residui di terra. In una padella antiaderente unite lo scalogno e l’aglio dopo averli tritati. Versate un generoso filo d’olio e fate soffriggere per qualche minuto.

Aggiungete le carote e gli agretti dopo averli scolati. Sfumate con il vino, salate e pepate a piacere e fate cuocere per 10 minuti a fuoco basso coprendo la padella. Infine rimuovete il coperchio, alzate la fiamma e terminate la cottura finché le verdure diventeranno belle asciutte.

In una terrina preparate una pastella unendo la farina con l’acqua e mescolando con una frusta. Lasciatela riposare in frigorifero e non appena le verdure si saranno intiepidite unitele nella terrina amalgamandole alla pastella. Sciacquate la padella e portatela nuovamente su fuoco medio.

Appena sarà bella balda ungetela leggermente e versate un mestolo di composto al centro come si trattasse di un pancake. Lasciate che si rapprenda per qualche minuto quindi girate la frittatina e fatela dorate anche dall’altro lato.

Ripetete l’operazione fino al termine della pastella. Ne verranno fuori circa 8 del diametro di circa 10 centimetri oppure potete optare per un’unica grande frittata. Servitele calde appena fatte. Se ne avanzano si conservano in frigorifero in un contenitore per alimentare anche fino a tre giorni.

Filippo Prime - VeganQuantoBasta

Chef Vegano per passione e per lavoro. Propongo ricette che hanno come filo conduttore il gusto, la tradizione e la semplicità. Seguitemi su Instagram @veganquantobasta e su Facebook