Irregolarità intestinale: la soluzione è a tavola

L’irregolarità intestinale e i sintomi dell’intestino pigro sono causati da diversi fattori, quali le intolleranze alimentari, le malattie infiammatorie dell’intestino, ma anche le radiazioni e l’uso di alcuni farmaci. 
Oggi approfondiremo come rendere meno pigro l’intestino attraverso l’alimentazione, e vedremo qualche semplice ricetta per preparare piatti ricchi di fibre.

Intestino pigro e come aiutarlo

I fattori determinanti dell’intestino pigro sono sicuramente, in linea generale, i periodi di intenso stress psico fisico e uno stile di vita sregolato, fatto di abitudini alimentari scorrette e assenza di attività fisica. 
C’è differenza, però, tra l’irregolarità intestinale occasionale e quella cronica; se occasionale, infatti, il problema è di lieve entità e può essere risolto in maniera semplice e veloce. Al contrario, nel secondo caso, il grado del problema si alza notevolmente.

È davvero molto importante mantenere una corretta idratazione e assumere fibre alimentari a tavola per regolarizzare l’intestino, questi rappresentano dei veri e propri rimedi naturali molto efficienti.
Per aiutare l’intestino a svolgere il suo corretto funzionamento, infatti, è necessario partire da una corretta alimentazione; a questo proposito è bene preferire diversi tipi di verdura fresca, disponibili in alcuni supermercati come Bennet, così da assicurarsi un alimento sano e ricco di fibre, ma pur sempre ottimo per ricette gustose. 
Seguire una dieta contro la stitichezza, a base di mele, pere, prugne, ad esempio, è un’ottima abitudine.    Da aggiungere ai cibi più ricchi di fibre ci sono anche i carciofi, le carote, i finocchi, il sedano e i cavoli, oltre ai classici cereali integrali come miglio, farro e segale.

Ricette dolci e salate per piatti ricchi di fibre alimentari

Vediamo due ricette, una dolce e una salata per preparare a casa dei piatti ricchi di fibre naturali.
Partiamo dalla ricetta molto semplice dei biscotti ai fiocchi d’avena, si inizia tritando 150 grammi di fiocchi d’avena con 50 gr di mandorle, aggiungere poi 125 gr di burro.
Mettere il composto in una ciotola e aggiungere 125 gr di zucchero e 8 gr di lievito in polvere, un uovo intero e un tuorlo, la buccia grattugiata di un limone e un cucchiaino di cannella in polvere.
Aggiungere altri 150 gr di fiocchi d’avena, lavorare il composto e creare delle palline, metterle su una teglia e infornare per 15 minuti a 160 gradi.
In alternativa, per una buona insalata di farro e orzo estiva, basta lessare sia il farro che l’orzo, e una volta cotti, lasciarli raffreddare in una ciotola.
Successivamente si procede al taglio dei pomodorini e della mozzarella, nonché allo sminuzzamento della rucola. Infine, non resterà che mettere tutto nella ciotola con i cereali e condire con dell’olio, mescolare e gustare!

Redazione

Redazione editoriale "M Social Magazine" - www.emmepress.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *