Gianni Morandi e la collaborazione con Lorenzo Jovanotti | Conferenza Stampa

“Che piacere essere qui con voi, con tutti voi. Guardarsi ritrovarsi, è una ripartenza per tutti noi. Prima per il Covid e poi per me per quel brutto incidente. La canzone che mi ha regalato Jovanotti m’ha fatto un po’guarire da quello che mi è successo.”

Si apre così la Conferenza Stampa di Gianni Morandi tenutasi quest’oggi e realizzata dal vivo e senza mascherine. Morandi torna in pubblico per la prima volta dopo l’incidente che gli ha fortemente ferito le mani e provocato ustioni su tutto il corpo.

Nel corso della presentazione Morandi ha parlato del successo de L’allegria, la nuova canzone che Jovanotti ha scritto per lui, prodotta da Rick Rubin e Lorenzo Jovanotti e uscita l’11 giugno a tre mesi esatti dall’incidente dell’11 marzo scorso.

“Da tempo chiedevo un pezzo a Lorenzo– ha rivelato Morandi- sono un suo grande fan e mi sarebbe piaciuta una canzone fresca, vitale, un po’ come Ragazzo Fortunato o Penso positivo.”

Racconta emozionato Gianni Morandi, poi continua: “Lorenzo è un artista unico, innovativo, sempre avanti. Quando ho avuto l’incidente in giardino con il fuoco, bruciando le sterpaglie, ci siamo sentiti dall’ospedale ed è sempre stato molto affettuoso con me.”

Come detto poc’anzi Lorenzo chiamò Morandi, spiegandogli che aveva un pezzo nuovo e sarebbe stato suo desiderio sentirlo con la voce di Morandi. E così Sabato 5 giugno Morandi e Jovanotti hanno deciso. Lunedì 7 erano insieme al Pinaxa Studio di Milano e venerdì 11 giugno il brano era già disponibile su tutte le piattaforme e in tutte le radio. 

“Ho sempre pensato a Gianni come a una specie di “garante”artistico“, racconta Lorenzo Jovanotti, intervenuto durante la Conferenza Stampa attraverso una videochiamata.

“Un artista del carattere migliore degli Italiani, quello positivo, indomito, capace di reinventarsi, talentuoso, romantico, poetico e lavoratore. Quando ci siamo parlati dopo l’incidente ho iniziato a pensare a una canzone e riascoltando il demo de L’allegria mi è sembrata giusta perché parlava di lui, ma aveva dentro qualcosa su quello che lui incarna nel suo essere Gianni Morandi. Era il momento perfetto per farla uscire! ha dichiarato Lorenzo.

Un brano nato verso una corsa all’ultimo respiro da tanta che era la voglia di condividere la gioia di questa canzone che segna a tutti gli effetti la spinta per ripartire di Gianni, di Lorenzo, e di tutto il nostro Paese.

“Nei giorni della ripresa mi ha detto “Gianni ho avuto un’idea, non mi sono dimenticato” e mi ha mandato L’allegria”, spiega Morandi, poi continua: “Un brano che mi ha conquistato subito perché è travolgente e completamente diversa da tutto quello ho fatto. Un bellissimo regalo che a tutti e due è sembrato perfetto proprio per questo momento!”.

Il singolo è il ritorno alla discografia dell’“eterno ragazzo” di Monghidoro dopo 4 anni. A poche ore dall’uscita L’allegria aveva già scatenato tutti con il suo sound fresco e travolgente e ha già spopolato sui social con l’hashtag #UnCalcioERipartire, il verso della canzone che fin da subito ha assunto un significato profondo e corale per tutti, perché L’allegria è una cosa seria. 

Un rock’n roll acrobatico che prende per mano l’ascoltatore scaraventandolo in un ritmo trascinante che contraddistingue i 3 minuti e 25 secondi de L’allegria. Un po’come spiega lo stesso Jovanotti:

“Morandi, che non è prestato al rock and roll ma lo è veramente e da sempre, avrebbe preso ancora più forza che se gli avessi proposto un duetto! Morandi è Morandi, lui è più di un duetto, lui contiene nella sua voce milioni di Italiani e italiane.”

Recentemente scelto da Sky per accompagnare le partite di calcio della nostra nazionale, L’allegria in soli 10 giorni è già una hit. Un brano che a 50 anni da Occhi di ragazza, ha conquistato tutte le generazioni.

L’allegria si è anche affermato su Tik Tok dove Morandi per gioco ha aperto un profilo ufficiale che nel giro di tre giorni ha superato i 100 mila follower.

Jovanotti e Morandi si sono conosciuti nel primo show di Fiorello su Rai1 quando in tre cantarono una “ragazzo fortunato” diventato un classico di Techetechetè.

Il rapporto che li lega è di stima e di grande affetto reciproco.

Qualche giorno fa Jovanotti ha scritto sui suoi social: Gianni Morandi, tu sei arrivato come il genio di Aladino (quindi in questo caso io sono Aladino), sappilo! Lo dico pubblicamente per quei due tre nel mondo che ancora non sanno che grande artista ed essere umano sei!”

La collaborazione con Lorenzo Jova segna un nuovo inizio, una nuova avventura. E per tutti noi finalmente, l’inizio di una ritrovata Allegria.

Rosa Spampanato

Rosa Spampanato anni 37. Amante della scrittura. Articolista per M Social Magazine Articolista per il Quotidiano LaSicila Collaboratrice per il Magazine Cherrypress e per la testata locale Rivista Zoom Sezioni di Riferimento Cinema TV Musica