“La perfezione esiste” di Calderan: un libro per esprimere tutto il nostro potenziale

Max Calderan è un esploratore estremo, l’unico a essere stato in grado di trascorrere – da solo, non dimentichiamo – del tempo nel deserto a cinquanta gradi, dormendo pochi minuti ogni paio di ore. Il suo metodo, innovativo e utile, è alla base delle sue imprese che hanno tanto di eroico.

Nel libro “La perfezione esiste” ci spiega, con informazioni dettagliate e spiegazioni meticolose, come poter esprimere tutto il nostro potenziale. Come permettere al nostro corpo di essere sano e scattante. Come essere felici. Come affrontare le situazioni di tutti i giorni con armonia, con calma e prontezza.

Il libro – un testo molto motivante, che si legge con grande interesse – parte con un test di autovalutazione. Fotografia recente di se stessi dinanzi agli occhi, vengono posti al lettore dei quesiti che poi rimbomberanno nella mente fino alla fine.

L’autore analizza, scandagliando a fondo e con estrema cura, la vita dell’uomo fin dalle origini dell’universo. Ci spinge a trovare il nostro limite e a farlo nostro, a camminare sempre in avanti, a stare meglio, a curarci del nostro corpo e della nostra mente. Troviamo consigli nutrizionali, cenni di anatomia, paragrafi che inneggiano alla coltivazione di passioni e interessi.

Calderan è chiaro, sempre e comunque, e ci sprona: tutti noi abbiamo un fuoco dentro che divampa e brucia, e lui ci spiega come prendercene cura, come non farlo morire, come attizzarlo in modo che sia sempre caldo, che sia sempre vivace, che illumini le nostre giornate.

Esercizi disseminati nel testo potranno aiutarci nella comprensione e nel raggiungimento dei nostri obiettivi.

Bisogna ascoltare gli equilibri naturali e ne “La perfezione esiste” possiamo trovare le nostre risposte.


ISCRIVITI alle NewsLetter per non perdere le nostre novità e iniziative!

Federica Cabras

Ventiseienne, grande sognatrice. Legge per 12 ore al giorno e scrive per le restanti 12. Appassionata di cani, di crimine, di arte e di libri. Dipendente dalle paste alla crema. Professione, giornalista.