Torna CAVEMAN, lo spettacolo dal successo planetario, al Teatro Nuovo di Milano

Maurizio Colombi torna anche quest’anno al Teatro Nuovo di Milano, il 3 e 4 ottobre, portando in scena CAVEMAN, l’uomo delle caverne, il più famoso spettacolo sul rapporto di coppia a livello planetario.

La versione italiana dello spettacolo raggiunge e batte il grande successo avuto a Broadway, dove CAVEMAN, con 702 performance era il monologo più longevo della storia.

Il successo si è diffuso nel mondo: 10 milioni di spettatori, 22 traduzioni, in scena contemporaneamente in 30 paesi ed è stato vincitore del Premio Laurence Oliver come miglior spettacolo d’intrattenimento.

In Italia CAVEMAN è arrivato nel 2009 dove l’adattamento e la traduzione – per volontà di Rob Becker, il creatore del testo letterario originale – sono stati curati da Maurizio Colombi.

Nel 2012 la versione italiana vince il titolo “Best Caveman” nel mondo, tanto che viene ripresa come esempio dalle produzioni all’estero.

È vero che gli uomini sono tutti insensibili? Per rispondere a questa domanda, Rob Becker ha condotto tre anni di studi di antropologia, preistoria, psicologia, sociologia e mitologia che lo hanno portato a questa conclusione: gli uomini e le donne sono semplicemente diversi.

Nella preistoria, l’uomo era cacciatore, la donna raccoglitrice. Le donne collaboravano tra loro, mentre gli uomini trattavano. Da tali origini, hanno sviluppato facoltà e qualità diverse: ecco spiegati gli eterni dissidi e le continue incomprensioni tra i due sessi. Una lettura delle nostre origini che, in chiave umoristica, ci rassicura e chiarisce il perché l’universo maschile e quello femminile sono così lontani e allo stesso tempo così indispensabili l’uno all’altra.

Con CAVEMAN si ride sino alle lacrime e ci si riconosce ma, soprattutto, si raccoglie un messaggio d’amore sulla coppia e sulla famiglia.


RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA’ – Iscriviti gratuitamente qui!

Redazione

Redazione editoriale "M Social Magazine" - www.emmepress.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *