Da Maurizio Sorge alle accuse di Taylor Mega a Barbara d’Urso, passando per l’entrata lampo di Valeria Marini al Grande Fratello: ma perché tu si Vip?

Una volta avevo una vita. Ora ho un computer e una connessione wi-fi”, così recita un aforisma anonimo in cui mi sono imbattuto tempo fa e che, secondo il mio non modesto parere, in poche semplici parole descrive perfettamente l’epoca di digitali speranze e multimediali illusioni in cui ci siamo ritrovati a dover vivere. Negli ultimi anni la malaugurata ascesa di Mark Zuckerberg e i suoi social network, affiancata alla spettacolarizzazione della banalità a cui assistiamo quotidianamente in televisione, ha portato sempre più persone a svincolarsi dalla realtà e a dissociarsida qualsivoglia tipo di rapporto, a svestirsi dei propri panni e a fantasticare su una vita che mai potranno permettersi di avere.

La scorsa settimana, tra le tante cose, vi avevo promesso di non pronunciarmi mai più su ciò che non avesse avuto la men che minima rilevanza, eppure oggi mi è impossibile più di ieri e da buon marinaio quale sono, dovrò venir meno alla parola data. Al momento, infatti, mi sarei potuto concentrare su Maurizio Sorge, il degno erede del “Re dei paparazzi” (sto parlando di Fabrizio Corona, non certo del grande Rino Barillari), che ha recentemente pubblicato la sua biografia, una raccolta di racconti, scatti e scoop dal titolo Ma tu perché si Vip?”, però del resto, caro Maurizio, guardando alcuni dei tuoi ritratti, potrei farti la stessa domanda! Passando di palo in frasca poi, la mia attenzione si sarebbe anche potuta focalizzare sull’inaspettata svolta sessista di Amadeus in occasione della conferenza stampa di presentazione per la settantesima edizione del Festival della Canzone Italiana, sebbene Sagra della polemica sarebbe ben più appropriato, per le sconcertanti dichiarazioni nei confronti di Francesca Sofia Novello. Qualcuno ha detto che dietro ogni grande uomo c’è una grande donna, tuttavia non tutti sanno che al fianco di una grande donna non c’è uomo che tenga! Allo stesso modo, mi sarei potuto dilungare sull’entrata di Valeria Marini al Grande Fratello Vip, ma l’italico e nostalgico ingresso della bionda primadonna de Il Bagaglino nella casa più spiata d’Italia sarebbe più da commemorare che da commentare, per questo motivo ve lo risparmio, oppure sugli insulti gratuiti rivolti da Fernanda Lessa ad Antonella Elia, ma francamente non valgono nemmeno l’inchiostro che si sprecherebbe nello scriverne! DTaylor Mega e delle insensate accuse a Barbara d’Urso e al suo team di autori invece, rei, a detta sua, di averle teso una trappola in diretta per cacciarla definitivamente dalla trasmissione (quando la sola colpa a loro imputabile, in verità, è quella di chiamare in quei salotti persone ad opinare su tutto ciò che va oltre la loro comprensione), preferirei proprio non parlarne, d’altronde come ci ha ricordato la non scelta Giovanna Abate del tronista Giulio Raselli, uno ci prova pure ad usare più parole per screditare certa gente, ma questa stranamente mostra una particolare abilità nel tirarsi la zappa sui piedi da sola! Inoltre, avrei potuto esprimermi ulteriormente sul ritrovamento di Luigi Mario Favoloso, il quale è stato finalmente avvistato in Svizzera, ma non lo farò, anzi consiglierei a chiunque l’abbia ritrovato di lasciarlo dov’è! Per concludere, l’unica novità degna di nota è il nuovo singolo della formidabile e sarcastica cantautrice romana Romina Falconi Ringrazia che sono una signora”, promosso da una guerrillamarketing piuttosto avvincente che ha visto la messa alla gogna di un tale Romano Falchetti per aver tradito la sua donna mediante la diffusione di volantini che lo raffiguravano per l’intera città di Milano. Non si tratta di un’incitazione alla violenza, bensì di un inno alle donne, ai loro cuori infranti e alla dignità che spesso in molte perdono lungo la strada, da cui in tanti, per non dire quasi tutti, farebbero bene a prendere spunto!!!

Simone Di Matteo

Simone Di Matteo, curatore della DiamonD EditricE, autore, scrittore e illustratore grafico è tra i più giovani editori italiani. I suoi racconti sono presenti in diverse antologie.Nel 2016 partecipa con Tina Cipollari alla V edizione del reality show Pechino Express in onda su Rai2 formando la coppia degli Spostati. Dopo Furore (tornato in onda in prima serata su RAI2 nel marzo 2017) 
è tra gli ospiti del nuovo esperimento sociale in onda su Rai4 Social House. Attualmente è impegnato in una missione segretissima a favore della pace nel mondo. Web: www.simonedimatteo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *