L’Irriverente Simone Di Matteo attacca il Grande Fratello Vip di Alfonso Signorini!

L’Irriverente Simone Di Matteo torna a far parlare di sé per via delle sue dichiarazioni choc nei confronti della quinta edizione del Grande Fratello Vip.

In un’intervista a firma di Valerio Riccobono rilasciata al magazine on line Mondotv24, l’ex viaggiatore di Pechino Express ha riservato svariate stoccate al reality show condotto da Alfonso Signorini. «Per quanto sia un affezionato telespettatore del GfVip – esordisce – devo ammettere che la quinta edizione mi ha piuttosto deluso. Uno svecchiamento della produzione e dell’intero format è ormai d’obbligo […] di tutti quei teatrini costruiti ad arte, legami stretti a favor di telecamera e dissapori alimentati e studiati a tavolino proprio non se ne può più!».

Il Giustiziere dei Vip, poi, non ha risparmiato nemmeno i concorrenti della trasmissione, divenuti presto bersaglio di quella verve ironica e spietata che lo contraddistingue all’interno delle sue rubriche. «I soliti figli di, fratelli di e fidanzati di – si legge nell’articolo – sembrano esser divenuti gli unici candidati ideali per quelle trasmissioni definite reality show che avrebbero dovuto catapultare, o almeno un tempo era così che funzionava, persone comuni nel circolo vizioso della popolarità. Per non parlare degli influencer, gente senza arte né parte già ben nota ai telespettatori per quello smodato sfoggio che fanno della propria vita, vera o presunta che si possa ritenere, attraverso i loro canali social ufficiali. Il panorama dello show biz nostrano esonda di volti talentuosi e capaci che avrebbero molto di più da offrire ad un programma come il Grande Fratello, ma che non vengono scelti perché evidentemente non imparentati con le persone giuste!». Ma non finisce qui, perché l’istrionico scrittore ha persino bacchettato i membri più chiacchierati del cast. In merito alla coppia Elisabetta GregoraciPierpaolo Petrelli ha affermato che «i loro melensi tira e molla abbiano fatto gioco ad entrambi, d’altronde, è risaputo quanto al pubblico piaccia assistere ai “drammi” amorosi in televisione», difendendo, però, l’ex moglie di Flavio Briatore dagli attacchi di Giulia Salemi, Dayane Mello e Rosalinda Cannavò, che a sua detta corrisponderebbero a nient’altro che a delle ingiuste insinuazioni. Alla sua furia, inoltre, non sono sfuggiti nemmeno Enock Barwuah e Francesco Oppini, il primo etichettato come qualcuno di cui difficilmente si noterà l’assenza dopo la sua eliminazione, mentre il secondo è stato definito senza mezzi termini “giocatore astuto”.

Infine, Di Matteo ha voluto spendere alcune parole su quelli che secondo lui sarebbero dei cattivi modelli propagandati in tv a discapito di coloro che potrebbero comunicare un messaggio positivo, in particolare Patrizia De Blanck e Guenda Goria. «In passato coloro ritenuti dei pessimi esempi – ha ribadito  – non venivano in alcun modo propagandati in tv, ad oggi, invece, pare si siano trasformati nella risorsa più preziosa alla quale si possa attingere. Di Vip, in quella casa, non ve ne è quasi minimamente l’ombra. Personalità come Selvaggia Roma, ops, scusate, Sabrina Haddaji, famose più per gli scandali di cui si sono rese protagoniste che per quell’infinità di qualità o talenti sbandierati e mai posseduti, non meritano affatto il successo di cui godono! Bisognerebbe restituire alla meritocrazia il suo giusto valore, anziché continuare a dar lustro a chi è buono giusto per essere assunto a lavorare in una discarica abusiva».

Insomma, affermazioni piuttosto scottanti alle quali, almeno per il momento, i diretti interessati non hanno risposto. Ne nascerà una nuova querelle? Staremo a vedere!

Diego Lanuto

Studente di 'Lingue, Culture, Letterature e Traduzione' presso l'Università di Roma 'La Sapienza'. Appassionato di danza, lettura, spettacolo e tanto altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *