Venerdischi della settimana non era andata in pensione

Eccoci qui Venerdischi della settimana offre tante uscite e non era andata in pensione. È solo che nel frattempo ho scritto un disco. Perché chi mi conosce sa bene che una delle mie attività principali è anche quella di autore. Nell’ultimo periodo ho infatti collaborato alla scrittura del disco “L’amore dietro ogni cosa” tratto dall’omonimo libro di Simone Di Matteo alias L’irriverente. Proprio insieme a quest’ultimo abbiamo dato vita a un’operazione sperimentale che ha visto tramutare i racconti della sua opera in canzoni. Ma non voglio annoiarvi con i retroscena potete ascoltare già la prima traccia cantata da Andrea Crimi Anne. Per il secondo capitolo ci vorrà qualche settimana.

Ma ora torniamo a noi, miei cari lettori mi siete mancati, mi è mancato poter fondere l’ironia della vita quotidiana con le uscite settimanali. Fondere le sberle impreviste della routine esistenziale con la filosofia sviscerata dalla musica. Spero vi sia un po’ mancato. Ma credetemi è veramente un impegno serio quello di ascoltare i brani e parlarne, sopratutto se le uscite sono tante.

Prendo fiato, conto fino a tre, andiamo a vedere quelle che sono le uscite di questa Venerdischi della settimana. Molte, perciò è possibile qualcuno rimanga fuori e al solito non vorrei si sentisse offeso. Potete sempre scrivermi sono disponibile ad ascoltare tutti, coi dovuti tempi.

Parto random con Venerus, Frah Quintale & Mace in Appartamento sento dentro la predominanza dello stile di Quintale ma anche l’eclettismo sonoro di Venerus il brano non mi ha fatto fare WOW!

Mario Venuti propone una cover portata al successo da Nada, l’ho intervistato proprio ieri mattina per Emme Social Magazine e a breve uscirà la sua intervista. Vi anticipo che Mario ha dato una veste del tutto inedita al brano scritto da Mattone e Migliacci accostandolo alla tradizione brasiliana.

Alessio Caraturo con Loosing Control torna dopo il disco “38° Parallelo”, il brano è stato prodotto da Mario Conte. Alessio qui indaga il microcosmo dell’amore.

Grigio Crema torna con Segreti il rapper in forze a LaPop pubblica un nuovo singolo dopo il disco “È quasi luce”.

Fasma & GG Indelebile dopo l’esperienza sanremese e quella del primo maggio, viene da chiedersi se resterà “indelebile”.

Malika Ayane Telefonami Il brano è scritto e composto da Malika Ayane con Luca Serpenti, Pacifico, Colapesce e Dimartino. Il pezzo gradevole gira bene e viene voglia di vedere il lungometraggio delle immagini sonore piuttosto amarcord spennellate e intinte nalla voce malinconica di Ayane.

Sergio Sylvestre con un “cast” d’eccezione composto da Alessia Labate, Roy Paci & Saturnino ci propone Motel California, in uscita per Smilax Pop, il brano prodotto da Marco Di Martino strizza l’occhio agli Eagle almeno nel titolo, in realtà è una canzone che unisce tre lingue e fonde venature pop ai primi raggi dell’estate in arrivo.

La Monarchia con Ossa una band che ricorda qualche sonorità anni 90′, azzardo ad accostarli agli The Zen Circus dentro ci sento un’influenza e un riferimento alla band pisana. Forse devono ancora maturare nella scrittura ma consiglio di prestagli orecchio.

Raffaele ha partecipato all’ultima edizione di Amici Il Sole Alle Finestre è il pezzo in uscita per Isola Degli Artisti da oggi in radio scritto da Laura Di Lenola e Manuel Finotti prodotto da quest’ultimo.

Tra le uscite internazionali

Tra le uscite internazionali spicca LP con One Last Time LP, Mike Del Rio e Nate Company ancora una volta insieme. Il trio artefice dei meravigliosi successi della cantautrice newyorkese, torna con One Last Time, un brano scritto tra Atene e San José del Cabo in Messico.

In radio anche Spiral di 21 Savage nel video ispirato a Saw ( il film) una grossa spirale viola durante tutto il videoclip a ricordarci che le cose si evolvono e tornano in forme nuove come questa rubrica. Spesso proprio andando incontro all’inevitabile si progredisce. È sempre e come sempre tutto connesso.

Venerdischi della settimana ora tornerà puntuale, sarò con voi ogni settimana raccontandovi le uscite nella solita maniera.

Un caro saluto da Simone Pozzati.

Buona musica e buon Venerdischi della settimana a tutti!

Simone Pozzati

Scrittore e autore di canzoni. il suo primo libro "Labbra Blu" (Diamond Editrice 2015), è una raccolta di storie nere, di inusuale follia, che rievocano le dantesche e infernali cantiche. È stato il curatore editoriale del libro contro la violenza sulle donne "Era mio padre" - Claudia Saba (Diamond Editrice 2016). Il drago di Carta (Augh Edizioni 2017) è una favola per bambini volta a far riflettere sul valore dei sogni. Presto diventata spettacolo teatrale. Ha collaborato come autore all'ultimo disco dei Remida "In bianco e nero" (Radiocoop Edizioni). Il suo ultimo libro è "Il testo e la figura del paroliere"(Arcana)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *