Michele Merlo è volato in cielo | Maria e la redazione di Amici lo ricordano così…

Profondo, malinconico nello sguardo e solare nel sorriso.”

Si apre con queste parole il post della Redazione di Amici di Maria de Filippi, in omaggio e in ricordo Michele Merlo scomparso in queste ore.

Ma facciamo un passo indietro…

Michele si era sentito male durante una cena a Bologna, dove viene ricoverato giovedì all’ospedale Maggiore a seguito di un’emorragia cerebrale. 

Le sue condizioni però erano peggiorate nel corso della serata. Da giovedì sera lottava per la vita a seguito di un’emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante.

La famiglia dell’ artista, racconta che ” Michele si sentiva male da giorni e mercoledì si era recato presso il pronto soccorso di un altro ospedale del bolognese che, probabilmente, scambiando i sintomi descritti per una diversa, banale forma virale, lo aveva rispedito a casa. Anche durante l’intervento richiesto al Pronto soccorso, nella serata di giovedì, pare che lì per lì non fosse subito chiara la gravità della situazione”. 

Fan e colleghi hanno invaso i social in ricordo di Merlo.

Tra loro anche la Redazione di Amici di Maria de Filippi che attraverso un video ricordo( di quando Michele era concorrente del programma) ha così voluto omaggiare l’ artista.
“Così ci sei apparso dal primo momento in cui ti abbiamo visto e così sei rimasto fino all’ultimo giorno che hai trascorso in casetta.
La tua era una malinconia speciale, che lottava ogni secondo con quel sorriso che diceva l’esatto contrario.”

“Eri Mike Bird” ci tiene a sottolineare il la Redazione.

“A volte prevaleva una cosa, a volte l’opposto. Tu eri entrambe le cose. E quando cantavi, quando eri al centro del palco a fare quello che ti piaceva di più al mondo, il tuo modo di essere prendeva il sopravvento e ti faceva mostrare al mondo senza filtri, senza paure. Eri Mike Bird e stavi cantando.”

Un ragazzo davvero speciale

“Eri nel tuo elemento naturale, la valvola di sfogo per i tuoi pensieri profondi che ti esplodevano in petto e che avevi tanta voglia di condividere con il mondo. Eri un ragazzo speciale e lo avevamo capito tutti. Avevi un’intensità unica, una capacità di guardarti dentro fin troppo spiccata che a volte ti faceva arrovellare attorno agli umori e alle sensazioni.”

Buon viaggio. Maria e la redazione di Amici

Rosa Spampanato

Rosa Spampanato anni 37. Amante della scrittura. Articolista per M Social Magazine Articolista per il Quotidiano LaSicila Collaboratrice per il Magazine Cherrypress e per la testata locale Rivista Zoom Sezioni di Riferimento Cinema TV Musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *