Valeria Magistro, la Fashion Stylist dei personaggi del mondo dello spettacolo | INTERVISTA

“Sono cresciuta con la polvere del palcoscenico e ne ero innamorata”
Queste le parole dell’influencer, docente universitaria e Fashion Stylist siciliana Valeria Magistro.


Siciliana in tutto e per tutto, ma figlia del mondo. Magistro ha lasciato la sua amata Sicilia per raggiungere e realizzare i propri sogni. Sogni che hanno fatto di Valeria la fashion Stylist dei personaggi del mondo dello spettacolo.
La carriera di Magistro parte dal Teatro come attrice per seguire le orme del padre.

Ma come lei stessa ha raccontato: “forse ero innamorata di tutto quello che faceva papà. Ma la cosa che mi piaceva di più era quella di vestire i personaggi e trasformarmi in quello che leggevo nelle commedie attraverso gli abiti.”
Oggi quella ragazza è diventata una donna e una madre in carriera, che attraverso i suoi profili social stimola i propri studenti a migliorare se stessi sia nella vita che nelle proprie passioni.

Attraverso questa bellissima intervista scopriremo come la determinazione e il talento siano la base per i propri sogni.
Buona lettura a voi tutti.

Siciliana di nascita ma romana di adozione per inseguire i suoi sogni, ovvero la Moda. Ci racconti di com’è sbocciato in lei questo desiderio.


Diciamo che Roma non è stata la mia scelta per la moda ma per il teatro, ho studiato all’accademia nazionale d’arte drammatica Silvio D’Amico, ho il papà attore sono cresciuta con la polvere del palcoscenico e ne ero innamorata, forse innamorata di tutto quello che faceva papà. Ma la cosa che mi piaceva di più era quella di vestire i personaggi e trasformarmi in quello che leggevo nelle commedie attraverso gli abiti. Mi affascinava come un abito potesse cambiare la tua identità. Allora decido di andare a studiare a Copenaghen fashion design, li ho potuto perfezionare la mia passione per la moda che oggi dopo un master all’accademia di moda e costume di roma mi ha trasformata in una stilista e stylist.

Dal Teatro alla TV come assistente di Patrick Rossi Gastaldi (Amici di Maria de Filippi). Cosa lascia un incontro così importante?

Ha lasciato tanta cultura e tanta professionalità, ma di più la verità nell’arte lui lavorava sempre nel rispetto della verità che un artista doveva trasmettere.

Valeria Magistro è una Fashion Stylist e Stilista. Termine il più delle volte confuso erroneamente con “Stilista”. Per rimediare a tale errore vogliamo spiegare ai nostri lettori la differenza?


Lo stylist veste anche e il piu delle volte servendosi anche di brand. Fa un’analisi del personaggio che passa dall’aspetto psicologico, di colori ecc. mentre lo stilista disegna e progetta collezioni moda, progetta prodotti moda che poi saranno missini vendita. sono due cose diverse ma complementari.

La figura della Fashion Stylist, non è solamente ciò che descrive Valeria Magistro. In lei possiamo trovarvi una docente universitaria, una donna in carriera,una madre e moglie. Quello che mi chiedo e le chiedo, come riesce a coniugare il tutto?

Come faccio? con tanti sacrifici, Trasferita in una città che era la mia senza la mia famiglia. Tutti vedono la parte finale della mia vita, ma ho pianto tanto nella mia vita e sofferto anche il bullissismo di tanti colleghi.

Le serate estive e mondane legate al suo lavoro si son da pochi giorni concluse. Come la sfilata di Silvia Nobili Couture (tra l’altro tutor moda della trasmissione DETTO FATTO RAI). Sfilata che(e cito testualmente): “Ha toccato un tema molto forte”. Ci racconti.

Silvia è una stilista estremamente romantica. Ha voluto raccontare il covid e tutto quello che ha generato nelle nostre vite, attraverso la moda… un tema molto impegnativo se pensiamo che tendenzialmente gli stilisti raccontano la moda in maniera frivola insomma la moda è un piacere e pensarla cosi per me ha rappresentato una forma di grande coraggio e per questo mi ha emozionata.

Grazie al suo lavoro lei ha vestito i personaggi del mondo dello spettacolo. Ultima(ma non ultima) la giornalista Lucia Loffedro in “Mi manda Rai3”. Ci racconti.
Sono molto emozionata di vedere a breve i miei style in una trasmissione così importante e con una giornalista di grande cultura come Lucia che ha capito e sempre amato il mio lavoro. Per me sicuramente una sfida, visto il mio taglio estremamente rock vestire una donna molto sexy come lei ma che ha bisogno di un taglio più serio .

Banale ma doveroso chiederlo, cos’è che rende un outfit curvy perfetto e un outfit per una donna più esile? Qual è il segreto per essere sempre eleganti e mai banali.

Della moda curvy ne ho parlato tanto in rete con Rossella Erra ambasciatrice simpaticissima del popolo Rai, nota al publico come la signora rossella. Lei mi ha insegnato tanto, un look perfetto non esiste esiste la donna con le sue rotondità che vanno assecondate e messe in evidenza. La donna esile altrettanto non mi piace generalizzare e stereotipare i corpi. Esistono corpi e basta. L analisi parte da altro, dai colori, dalle emozioni che possiamo raccontare insomma certamente non da un a forma fisica, certamente le forme che siano a clessidra o che siano a s ecc vanno assecondate.

Alex Britti nel brano “Lo zingaro Felice”, cantava: “Il futuro è un mistero tranne qualche previsione” Ecco cosa c’è scritto nel futuro lavorativo di Valeria?

Continuare a vivere la moda come la vivo oggi. Vestirò altri artisti a breve anzi a brevissimo ma voglio tenerti sulle spine così ci rivediamo di nuovo per un’altra chiacchierata.

Rosa Spampanato

Rosa Spampanato anni 37. Amante della scrittura. Articolista per M Social Magazine Articolista per il Quotidiano LaSicila Collaboratrice per il Magazine Cherrypress e per la testata locale Rivista Zoom Sezioni di Riferimento Cinema TV Musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *