Alessandro Cattelan, prove da mainstream: stasera l’esordio su Rai 1 con “Da grande”

E’ tutto pronto: stasera alle ore 21.25 atterrerà la navicella di Alessandro Cattelan su Rai 1 con lo spettacolo “Da grande”. Un esordio atteso da mesi dalle parti di viale Mazzini, che potenzierà ancor di più il palinsesto della rete pubblica a discapito dei rivali, con qualità e quantità. Perché lo showman piemontese porta con sé la brillantezza che lo ha caratterizzato per anni su Sky, ma anche quel carisma e magnetismo che ha trasportato le più grandi icone dello spettacolo nel suo studio. Stavolta la location cambia, perché si troverà nel quartier generale milanese Rai di via Mecenate, ma non cambia l’ingrediente dell’imprevedibilità nelle due serate (la seconda andrà in onda domenica 26).

Infatti gli ospiti, dall’attore Luca Argentero ai conduttori Antonella Clerici, Carlo Conti e Paolo Bonolis fino ai protagonisti assoluti della scena musicale italiana Marco Mengoni, Il Volo, Elodie e la rivelazione Blanco, si esalteranno assieme a Cattelan in numeri scenografici e improvvisazioni fuori copione lungo la scia del tema principe dello show: la maturità e l’essere adulti oggi. Principalmente vedremo in apertura Carlo Conti, per la prima volta nei panni di un attore, a dare consigli a Cattelan su come affrontare l’ingresso sulla rete ammiraglia, poi sarà tempo di riflessioni con Luca Argentero su come cambia la vita dopo ilmatrimonio e l’arrivo di un figlio, per poi tornare a ridere con un siparietto da buoni vicini di casa con la Clerici e a con un divertente dialogo con Bonolis sull’età adulta e il suo avanzare. Relativamente alla musica Il Volo si prodigherà in una performance totalmente inedita, dopodiché Elodie affronterà un numero da grande show, mentre Blanco metterà a soqquadro lo studio e infine Marco Mengoni, oltre a regalare un intenso momento musicale, si trasformerà nell’ignaro concorrente di un irresistibile game show.

Insomma, attraverso conversazioni insolite, ma anche balli, canti e approfondimenti fra leggerezza e profondità, “Da grande” sarà il tipico show 2.0, capace di sorprendere un pubblico abituato al varietà con la grande esperienza internazionale garantita dalla scuderia precedente del performer milanese. Sarà pronta la Rai? Lo scopriremo coi numeri e i tweet del day after!

Luca Fortunato

Nato con la 'penna' all'ombra del Colosseo, sono giornalista pubblicista nell'OdG del Lazio. Accanto alle cronache del mio Municipio con il magazine La Quarta, alterno le mie passioni per la musica e il calcio, scrivendo per alcune testate online (M Social Magazine e SuperNews), senza dimenticare il mio habitat universitario. Lì ho conseguito una laurea triennale in Comunicazione a La Sapienza e scrivo per il mensile Universitario Roma. Frase preferita? "Scrivere è un ozio affaccendato" (Goethe).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *