ARTEUNO SGUARDO SU...VIAGGI

Il Festival Internazionale dell’Aquilone più longevo del mondo a Cervia dal 20 Aprile al 1 Maggio 2024

Dal 20 aprile al 1° maggio 2024, ARTEVENTO CERVIA torna sulla spiaggia di Pinarella di Cervia con il più longevo Festival Internazionale dedicato agli aquiloni. Pochi giorni dopo la chiusura dell’edizione del 2023, che ha visto un record di 600.000 visitatori, ha avuto inizio la catastrofica alluvione che ha devastato la Romagna e per questo motivo ARTEVENTO CERVIA dedica la 44° edizione alla Regione Emilia Romagna, celebrandone la rinascita dopo i tragici eventi della scorsa primavera. La 44° edizione del festival delle meraviglie prevede 12 giorni ricchi di ospiti, spettacolo, approfondimenti e celebrazioni, dando vita ad un’esperienza immersiva mozzafiatoadatta ad un pubblico eterogeneo e spettatori di ogni età e abilità.

GLI HIGHTLIGHTS:

  • la presentazione del restauro dell’aquilone di Mimmo Paladino;
  • un focus sulla Cina per celebrare i 700 anni dalla morte di Marco Polo, con l’edizione speciale della “Notte dei Miracoli” intitolata In viaggio fra draghi e lanterne ededicata al viaggiatore veneziano che per primo raccontò l’aquilone all’occidente;
  • un focus sul Giappone attraverso un gemellaggio con la Japan Kite Association e il Museo dell’Aquilone di Tokyo;
  • l’omaggio alla storia di Antoniano Bologna con i bambini dello Zecchino d’Oro come ambasciatori di Pace;
  • il fenicottero rosa come simbolo poetico dell’edizione, tema ispiratore per le opere eoliche degli artisti ospiti e dei laboratori didattici;
  • la celebrazione dei 150 anni dalla nascita di Marconi, per il ruolo che l’aquilone ebbe nel contesto dei suoi esperimenti di telegrafia senza fili;
  • la partecipazione del designer UK Carl Robertshaw e dei campioni internazionali di volo acrobatico.

Inoltre, il paese d’onore della 44esima edizione di ARTEVENTO CERVIA sarà la Corea, scelto a motivo della ricorrenza dei 140 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Corea.

Redazione

Redazione editoriale "M Social Magazine" - www.emmepress.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *