Primo Maggio 2018, ecco i giovani vincitori di 1MNEXT, Area Sanremo e 1MEurope2018!

Oltre al cast presentato nei giorni scorsi (e ancora in via di definizione),  saliranno sul palco del Primo Maggio  pure i giovani vincitori dei 3 contest legati al Concertone: i nomi e le loro identikit.

Dietro il palco di Piazza San Giovanni, a Roma, esiste una fase preparatoria di ampio respiro, tra la scelta accurata dei cosiddetti ‘big’ e i vari contest curati da iCompany e i partner dell’evento. Non a caso, questi concorsi sono durati parecchi mesi, ma adesso hanno emesso i loro verdetti.

In particolare le attenzioni erano volte perlopiù sul consueto #1MNext2018, il contest ufficiale del Primo Maggio promosso da CGIL, CISL e UIL e organizzato da iCompany, che da anni porta alla ribalta 3 giovani artisti emergenti. Sotto l’attenta supervisione della giuria di qualità, composta da da Massimo Bonelli, Massimo Cotto, Mattia Marzi, Diletta Parlangeli e Marta Venturini, i vincitori di questa edizione sono stati ERIO, LA MUNICIPÀL e ZUIN.  Poliedrici ed imprevedibili, i 3 trionfatori si contenderanno proprio sul palco di Piazza San Giovanni, la vittoria assoluta del concorso, in termini di premi da parte della SIAE, Nuovo Imaie, L’Altoparlante e MEI.

ERIO, L’INTERIORITA’ AL COSPETTO DEI SUONI

Erio, nome d’arte di Fabiano Erio Franovich, arriva inaspettatamente o forse ‘familiarmente’ nel mondo della musica indie. Grazie al consiglio della madre di inviare i suoi pezzi a varie case discografiche, il giovane artista fa breccia nel cuore dell’etichetta friulana “La Tempesta”, a tal punto da prendere immediatamente le redini del progetto musicale e finalizzarlo con un album intitolato “Fur El” nel 2015. Composto da 12 tracce tra cui 4 già edite, l’album d’esordio porta in scena atmosfere notturne e dolci melodie a cavallo tra R&B e soul pop, valorizzando perlopiù l’esperienza interiore del cantante anziché la narrazione degli eventi. Un mix, insomma, tra disturbi elettronici e drammaticità vocale, che ha saputo conquistare pure la giuria del Felt Music Club & School.

LA MUNICIPAL, SOTTO IL SEGNO DELLA “FRATELLANZA”

L’unione fa la forza, verrebbe da dire. Soprattutto se sei un fratello, di nome Carmine Tundo, e decidi d’intraprendere una nuova esperienza musicale pop, al fianco di tua sorella, Isabella, sotto il nome de La Municipàl. Sia chiaro, la carriera da produttore e autore di altri artisti (vedi Malika Ayane) rimane inalterata (come conferma il progetto da solista ‘Nu shu’ del 2015), ma l’effervescenza familiare garantisce un tocco d’originalità che gli fa toccare punti importanti soprattutto nel 2016. Dalla condivisione dei palchi con grandi artisti come gli Skunk Anansie e Niccolò Fabi, ai riconoscimenti del primo LP “Le nostre guerre perdute”, la strada del duo pugliese (arricchita quest’anno dall’album ‘B Side’), sembra essere segnata verso la grande platea (intanto di Piazza San Giovanni in Laterano).

ZUIN, IL GRAFFIO DEL SOLISTA

Lasciare tutto e partire da soli: ZuIn, cantautore rock milanese, intraprende questa coraggiosa strada per un progetto solitario partito nel 2016 che sta ottenendo riconoscimento importanti dalla critica locale. Dopo aver vestito i panni da front-man della banda indie-rock Ninfeanera, l’artista si è gettato in un progetto a 4 mani con Claudio Cupelli, che cura la produzione ed è co-arrangiatore dei pezzi. Uno dei pochi, in pratica, che non rientra tra i ‘Fantasmi’ da cui allontanarsi, annunciati generalmente nell’omonimo pezzo nel 2017 col quale è arrivato finale nella prima edizione del “Memo Live”. Per scongiurarli, insomma, l’artista lombardo prosegue questo never-ending tour, voce e chitarra, affidandosi ad un timbro graffiante ed una forte ricerca sei suoni tipicamente anglo-americana. Il risultato di tale esperimento musicale, approvato deliberatamente dalla giuria del 1MNext2018, passerà pure per il Primo Maggio.

GLI ALTRI VINCITORI

In parallelo al concorso ufficiale del Concertone del Primo Maggio 2018, sono stati selezionati altri giovani artisti che saliranno sul palco.

Dall’ultima edizione di Area Sanremo (concorso partner di 1M NEXT fin dal 2016), è stato scelto Diego Esposito. Nato in Toscana, ma di origini partenopee, il giovane cantautore debuttò nel 2016 con l’album edito da Rusty Records “E’ più comodo se dormi da me…”, sotto la direzione artistica di Zibba, ed è arrivato ad un passo dalle Nuove Proposte 2018 con il singolo “Voglio stare con te”.

Chi invece ha calcato nel 2017 il palco dell’Ariston è stato Braschi, fresco di vittoria del concorso indetto dall’app iLiveMusic che lo porterà su un altro grande stage nazionale, insieme a Giorgio Baldari, che si è assicurato il pass con la vittoria del contest musicale per la Sicurezza Stradale #buonmotivo.

Il Primo Maggio avrà infine una finestra giovanile internazionale, grazie alla presenza degli Indigo Face, band alternive-pop londinese che si è aggiudicata la vittoria al Cargo2 di Londra nell’edizione del 1MEurope2018.


RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA’ – Iscriviti gratuitamente qui!

Luca Fortunato

Nato con la 'penna' all'ombra del Colosseo, sono giornalista pubblicista nell'OdG del Lazio. Accanto alle cronache del mio Municipio con il magazine La Quarta, alterno le mie passioni per la musica e il calcio, scrivendo per alcune testate online (M Social Magazine e SuperNews), senza dimenticare il mio habitat universitario. Lì ho conseguito una laurea triennale in Comunicazione a La Sapienza e scrivo per il mensile Universitario Roma. Frase preferita? "Scrivere è un ozio affaccendato" (Goethe).