Savi Galdi con il suo “ANIME A META'” ci spiega che il viversi per metà non è mai abbastanza! VIDEO

Salvatore Galdi in arte Savi Galdi, un ragazzo che sin da bambino scopre di avere una passione innata per il canto inizialmente focalizzandosi in ambito Gospel e Gospel Contemporary oggi ci fa ascoltare il suo nuovo singolo dal titolo ANIME A META’!

Lui lo descrive con queste parole:

Ciao, è così che si inizia un discorso confidenziale, e io voglio che questa sia una lettera aperta a chi sta leggendo e scopre cosa mi succede quando lavoro.

Le cose accadono quando devono accadere. Io sento di scrivere appena sveglio, quando pranzo o mentre guido in macchina e fermo al semaforo mi lascio coinvolgere da ciò che mi circonda, quando immerso nel mio balcone curo le mie piante,  sento l’ispirazione e lo stato d’animo spinge e allora butto subito giù delle idee, che siano guidate da sentimenti positivi o negativi ma che traggano comunque insegnamenti.

Lo Sfogo avviene con la Scrittura dove la penna non fa altro che liberare ogni singolo brivido che accompagnato dalla Musica che mi suona in testa non fa altro che disarmarmi e concedermi totalmente, facendo vivere a chi mi ascolta, non solo le mie emozioni, ma suscitare delle altre, nuove e personali facendo del mio viaggio il loro viaggio. Questo è quello che succede ogni volta che scrivo.

Questo è quello che è successo scrivendo Anime a Metà.

Il brano nasce da una “sofferenza”, un’incomprensione con una persona cara, Savi ci spiega un po’ cosa si sente quando due persone vorrebbero cercarsi , viversi ma per colpa di una delle due la relazione va avanti con fatica.  La distanza gioca il suo ruolo, sentirsi diventa difficoltoso, viversi per metà non è mai abbastanza,  ecco perché il titolo Anime A Metà.

La cosa migliore da fare per apprezzare la musica è ascoltarla! In questo caso anche ammirarla…

Christian De Fazio

CEO & Editore di M SOCIAL MAGAZINE, Autore Televisivo, Attore, Mistery Shopper e molto altro... Appassionato di Musica, Televisione, Cinema e Viaggi, alla ricerca sempre di nuovi stimoli.