Diodato canta in una Arena di Verona vuota per l’Europe Shine A Light | 16 Maggio 2020

L’ Europa unita sotto il segno di Eurovision con gli “Europe Shine A Light”, lo show televisivo in onda il 16 Maggio su Rai1 alle 20:35, e dalle 21 lo show andrà in onda su Rai Radio2, Rai4 e RaiPlay.

A causa del Covid-19, l’Eurovision (la competizione mondiale canora nata nel 1956), non potrà essere svolta. Ma la musica non si ferma, e al suo posto andrà in onda lo show Europe Shine A Light.

Evento così intitolato, con lo scopo di unire tutti i paesi d’Europa, così come racconta lo stesso Diodato, che rappresenterà l’Italia, cantando all’interno dell’Arena di Verona.

Vedere l’Europa riunita in una manifestazione come l’Europa Shine, credo sia un messaggio molto forte anche per i nostri politici.“, ha raccontato Diodato alla vigilia dello show.

L’ Arena verrà così riaperta per l’occasione, dove l’ospite d’onore sarà la musica, come segno della cultura, dell’arte e della bellezza.

” Proviamo ad immaginare i mesi che abbiamo vissuti senza la musica, senza i film, senza un libro, senza l’arte…”continua il cantautore, “L’ arte e la cultura, sono i colori, e l’anima e l’essenza dell’umanità, e la testimonianza che gli esseri umani lasciano. “

“Fai Rumore”, brano che ha vinto l’attuale Festival di Sanremo, sarà il brano che Diodato canterà in rappresentanza per l’Italia. Brano che in questi mesi di quarantena, ha unito ancor di più gli italiani che distanti ma vicini intonavano il canto per rafforzare ancora di più l’ashtag #andràtuttobene.

“Riaccendere le luci dell’Arena di Verona”, ha così commentato Diodato, ” È stato un grande privilegio. Quando canti in un luogo storico, da solo, circondato da un silenzio che ti respira intorno, senti risuonare la tua voce, la senti ritornare dopo aver compiuto un viaggio temporale, con un bagaglio diverso e hai davvero la sensazione di essere in un tempo sospeso. Spero che l’Arena e tutti i luoghi di cultura possano tornare presto a riempirsi di vita, vibrare di emozioni, perché è per quello che sono nati”, racconta Diodato.

Se il tempio della musica italiana nel mondo regala forti emozioni al cantautore, anche l’8 Maggio sarà per sempre un giorno fondamentale nella memoria dello stesso. L’8 Maggio infatti Diodato riceve così il David di Donatello come “Miglior canzone originale” per il brano “Che vita Meravigliosa”, scritto da Diodato per il film La Dea Fortuna di Ferzan Ozpetek.
“Il cinema è sempre stato per me molto importante”, spiega l’artista in merito, poi continua: “Federico Fellini diceva che l’unico vero realista è il visionario, e sono molto d’accordo con lui.”

A tal proposito Ozpetek dice :“Antonio è stato per me una folgorazione ben prima della vittoria di Sanremo. Mi ricordo con un po’ di nostalgia, un pomeriggio in cui ho ascoltato per la prima volta la canzone di un certo Diodato, che Vita meravigliosa. Ho smesso di ascoltarla dopo 30 secondi e ho detto alla produzione: eccola, è questa che metteremo nel mio film La Dea Fortuna. Finalmente abbiamo trovato la canzone dei titoli di coda! Così ho conosciuto il grande artista di rara sensibilità e modestia”.

Durante la serata dell’ Europe Shine, verrà inoltre ricordato Domenico Modugno, che partecipò all Eurovision  nel lontano 1958 con “Nel blu dipinto di blu”.
Domenico Modugno, è sempre stato per me una fonte d’ispirazione”, spiega inoltre Diodato, ” Pensare anche solo di frequentare gli stessi luoghi dove lui è stato, per me è un grande onore.”

Il 16 Maggio l’Italia si unirà così all’Europa, grazie alla musica e noi saremo lì per far parte di questo evento storico che di certo non dimenticheremo.

Rosa Spampanato

Rosa Spampanato anni 35. Amante della scrittura. Collaboratrice per diversi Magazine Online nella sezione spettacolo: Cinema, Musica, Teatro e TV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *