Paola Maugeri in ROCK AND RESILIENZA, dal 16 ottobre a Milano

“La vita è l’ arte dell’incontro”, amava ricordare Vinicius De Moraes, e se a ben guardare nulla succede per caso, tutti gli incontri nella nostra vita hanno un senso e uno scopo. Il più delle volte lo comprendi anni dopo o magari mai, ma il senso è quello, e nessuno è ancora riuscito a convincermi del contrario”. Parola della giornalista musicale Paola Maugeri che debutta questa sera in prima nazionale sul palco del Teatro Menotti di Milano, con “Rock and Resilienza” uno spettacolo emozionante e molto particolare. In scena la Maugeri recita, canta (la meravigliosa quanto struggente ‘While my guitar gently weep di George Harrison) e suona il basso accompagnata dai musicisti Manuel Buda e Giuseppe de Luca, mentre ripercorre la storia della sua carriera attingendo dai ricordi adolescenziali nella sua amata Catania e snocciolando i momenti più importanti delle sue esperienze professionali, nel mondo del rock.

Anni fa durante un provino per Videomusic, dopo essere stata respinta alla scuola di giornalismo ‘Walter Tobagi’ (con una motivazione talmente incredibile, che pare una boutade; ndr.) mi dissero che il mio inglese era perfetto, ma la mia dizione pessima e che non ero abbastanza carina per bucare il video”, racconta. E aggiunge: “Mi avrebbero mandato in giro per il mondo a fare interviste, senza mostrarmi mai in onda. Non ho mollato. Mai mollare, mai rinunciare ai propri sogni, proprio come hanno fatto tutti quei musicisti che ho intervistato fino a oggi e che, nonostante le difficoltà, si sono sempre rialzati”.

La ‘signora del rock’, che nella sua carriera ha incontrato e intervistato più di 1300 rockstar (il suo soprannome è Wikipaola, proprio per quella sua vastissima cultura musicale), calca il palcoscenico del teatro per raccontare la musica come espressione artistica universale e come mezzo di impegno civile, etico e sociale, strumento di riscatto e, appunto, resilienza. Perché decisamente toccanti sono i suoi incontri con i personaggi dalle vite tormentate, che hanno saputo esprimere la loro parte migliore attraverso la musica e regalarla all’umanità. Uno spettacolo costruito in maniera perfetta, emozionante e che fa riflettere, in un periodo in cui tutto è soggetto a un consumo troppo veloce, superficiale e alle tendenze passeggere.

Rock and Resilienzia’ è un invito (oltre che il titolo del suo ultimo libro, pubblicato da Mondadori Electa, già alla quinta ristampa), a trattare l’arte – quindi la musica- con cura, attenzione e rispetto. Ambientato in un luogo-non luogo, in un tempo sospeso, trasforma questa esperienza in narrazione, tra parole, musica dal vivo, suggestioni e grandi emozioni. Ieri ero lì, alla prova generale e – credetemi – è stato un viaggio bellissimo.

Dal 16 al 21 ottobre al TieffeTeatro Milano, Paola Maugeri in Rock and Resilienzia da un’idea di Fabrizio De Giuseppe di e con Paola Maugeri con Manuel Buda (chitarra e direzione musicale) e Giuseppe De Luca. Regia di Emilio Russo.

Paola Maugeri è il punto di riferimento del giornalismo televisivo musicale e volto storico di Mtv. Ha condotto programmi su Videomusic, Italia 1, Rai 2 e La7, intervistato rockstar, registi, attori e autori. E’ stata lei stessa leader e bassista di due band. Conduce tutte le mattine su Virgin Radio ‘Paolaisvirgin’, un programma particolarmente amato dove invita il pubblico a ascoltare la musica e a guardare il mondo con occhi, cuore e orecchie vergini. Appassionata di temi ambientali e fermamente vegana da oltre vent’anni, è molto seguita sui social, dove racconta come si può vivere in maniera consapevole, a suon di rock. Rock and Resilienza è il suo quarto libro Mondadori, preceduto da La mia vita a impatto zero, Las Vegans e Alla Salute!

Vive innamorata a Milano e ha un figlio adolescente, di nome Timo.


RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA’ – Iscriviti gratuitamente qui!

[mailpoet_form id=”2″]

Sonja Annibaldi

Sonja Annibaldi - Giornalista e speaker dal 1993, si occupa da sempre di musica e spettacolo e collabora con importanti testate nazionali. Ama il rock, il sushi, la storia dell’arte e i cani. Vive con Blanco, il suo inseparabile Cavalier King.