Andrea Candolfo: “IL TEMPO DONA IL TEMPO è per me una rinascita, uno spunto per ricominciare, una sfida con me stesso…” | Ecco l’INTERVISTA

Abbiamo incontrato Andrea Candolfo per farci spiegare qualcosa di più di lui e del suo ultimo lavoro IL TEMPO DONA IL TEMPO

Ciao Andrea, domanda a bruciapelo, quando hai scritto questo tuo nuovo singolo?  Dov’eri e cosa ti ha ispirato?
Ho iniziato a scrivere questo pezzo un anno e mezzo fa, mi trovavo nella mia camera d’albergo a Parigi. Avevo solamente una piccolissima idea del pezzo, la canticchiavo con delle parole che non avevano un significato ben preciso, ma che in seguito, poi, ho sviluppato con il mio autore Luigi Andrea Cimini. Sarà stata l’aria di Parigi, anche se è un controsenso, ma sono arrivato a scrivere un pezzo in cui l’Amore è in una situazione abbastanza delicata.
 
Spiega ai lettori di M Social Magazine in poche parole cos’è per te  “il tempo dona il tempo”
Per me “Il Tempo Dona Il Tempo“ rappresenta una rinascita, uno spunto per ricominciare, una sfida con me stesso. Torno esattamente dopo quasi due anni e mezzo dall’ultimo disco di inediti. È un pezzo importante per me che ha qualcosa da raccontare, e credo che oggi non è facile ascoltare un pezzo che abbia queste caratteristiche, anche se poi il brano puó piacere o non piacere. Siamo umani ed è normale che sia cosi…
 
Questa è forse una delle canzoni più “emozionanti” che tu abbia mai interpretato…la senti tua al 100% o credi che ogni persona che l’ascolta la deve far sua e plasmarla in base a quello che le trasmette?
Io con questa canzone vorrei dimostrare che anche le canzoni che parlano di un amore
 “malinconico “ possono essere belle per davvero e non solo quelle che parlano di un amore
 “perfetto “… mi emoziona molto cantarla, la sento mia, assolutamente si, come tutte le canzoni che ho scritto, sono piccoli gioielli che porto dentro di me. Anche se comunque non è una canzone che riguarda la mia relazione. Racconto veramente poco di personale nei miei brani.
 
 
Anche il video è una bomba, di chi è l’idea è dove lo hai girato?
Ho sviluppato personalmente la sceneggiatura del video insieme al regista Steve Saints. Penso sia un video molto emozionante, quasi un mini – film degli anni passati… Lo abbiamo girato in una location incredibile, nel convento di S. Maria della Consolazione, eretto alla fine del XV secolo e abitato dai frati Agostiniani fino alla fine del XVIII secolo. È un luogo incredibile circondato da vigneti. Credo che questo luogo si sposa esattamente con il significato della canzone. Vorrei che diventasse una canzone senza tempo.
 
Cosa ci dobbiamo aspettare da Andrea Candolfo tra qualche mese?
Tra qualche mese non saprei proprio, spero comunque che questo nuovo lavoro possa portarmi davvero da qualche parte anche se ancora ho molto da raccontare, ma soprattutto da imparare.
Vi lasciamo ora alla visione e all’ascolto del suo nuovo ed emozionantissimo singolo…

Christian De Fazio

CEO & Editore di M SOCIAL MAGAZINE, Autore Televisivo, Attore, Mistery Shopper e molto altro... Appassionato di Musica, Televisione, Cinema e Viaggi, alla ricerca sempre di nuovi stimoli.