SARÒ FELICE QUANDO… | MentalCoach Davide Paccassoni

Quando finirò la scuola sarò felice…poi finisci la scuola ma non sei felice.

Quando avrò un lavoro sarò felice…poi avrai un lavoro ma continuerai a non essere felice.

Quando mi sposerò, mi sistemerò e avrò dei figli sarò felice…ti sposerai, ti sistemerai  e avrai dei figli, ma continuerai a non essere felice.

Allora quando i tuoi figli lasceranno casa ed andrai in pensione sarai felice…poi i tuoi figli andranno via di casa tu andrai in pensione e non sarai felice.

Allora quando sarai felice?

Farci ingannare dal rimanere sul posto di lavoro che ci ha resi infelici e insoddisfatti, rimandare qualcosa che vogliano cambiare o migliorare per ricercare sempre il momento giusto che non arriverà mai ci potrerà sulla via della rassegnazione;  finchè tenderemo sempre a parlare in futuro, “quando finirò”, “quando avrò”, “quando mi sposerò”, la nostra strada sarà segnata sempre dall’essere infelici.

Ora è il momento giusto, ADESSO è il momento migliore, il presente deve essere la nostra felicità.

Come? 

Trovare il lavoro che amiamo oppure portare più amore o passione in quello che facciamo, lottare per i nostri ideale e vivere senza sopravvivere.

Abbiamo una sola vita e questa vita va vissuta, come dice Nesli nella sua canzone “La fine” (“Questa vita” ha detto mia madre “figlio mio va vissuta, Questa vita non guarda in faccia e in faccia al massimo sputa” Io mi pulisco e basta con la manica della mia giacca e quando qualcuno ti schiaccia devi essere il primo che attacca…).

In questa vita non c’è un tasto riprova o ritenta sarai più fortunato e quando il gioco è finito è finito davvero, essere stressati non è simbolo di successo, lavorare di più e tanto non è segno che stiamo facendo bene.

Per avere felicità nelle proprie giornate, nel proprio lavoro, bisogna creare felicità nella propria vita, iniziare a pensare che la felicità non è un fine ma un mezzo, non è un risultato ma uno strumento; la felicità si ha iniziando a vivere e pensare in maniera positiva ed essere felice di quello che abbiamo (il 75% del successo di una persona deriva da questo stato e non dal talento o dal quoziente intellettivo).

Sii consapevole di ciò che hai, apprezza ciò che hai e sii felice per questo altrimenti continuerai ad essere infelice nel cercare di raggiungere ciò che non hai; è la felicità lo stato emotivo che ti guiderà verso il successo, sarai più creativo, più produttivo e avrai più successo, diversamente è  pensare che se avrai successo sarai felice.

Vuoi vivere la settimana infelice aspettando la felicità del weekend oppure vuoi davvero prendere in mano le tue giornate e vivere con felicità ogni giorno che abbiamo da vivere? Sta a noi decidere come  e cosa fare, sta a noi agire e reagire a ciò che ci accade, sta a noi essere grati, prima di tutto, di ciò che la vita ci ha donato.

“La felicità è una scelta di vita, stà a noi decidere”.

Se vuoi approfondire e scoprire di più scrivimi in privato alla mia email coach@davidepaccassoni.com sarò pronto ad aiutarti e guidarti servo ciò che più desideri, io sono Davide Paccassoni e sono il tuo Mental Coach.

Davide Paccassoni

Ciao, mi presento, sono Davide Paccassoni e sono Mental Coach e Mental Trainer Certificato. Voglio iniziare dal condividere con te lo scopo per cui ho scelto di fare il Mental Coach: “Lo scopo della mia vita come Mental Coach è di essere una persona che si ama, amata e che sappia amare, capace e competente in quello che fa con autorevolezza e carisma, sviluppando crescita e credibilità con metodo e piena consapevolezza per renderlo sostenibile nel tempo per se stesso e per gli altri”. Dietro questa chiara e ben definita direzione si nascondono più di 20 anni di conoscenze in ambito aziendale, sportivo e musicale. Più di 20 anni di esperienza nel Business; progettazione, retail, marketing e comunicazione, le basi che mi ha permesso di sviluppare e accrescere la mia professionalità ma anche la passione per la musica, diventa una vera professione dal 2002 al 2009 (Tour in italia, Germania, Romania e Stati Uniti). Questo bagaglio di esperienza è diventata poi fonte di ispirazione nel mondo dello sport (Futsal) portandomi a lavorare e seguire campioni del calcio a 5.