Gnocchi di semolino agli spinaci e timo con crema di avena e carote | Vegan | Filippo Prime

Gli gnocchi al semolino, chiamati anche gnocchi alla romana, sono un tipico primo piatto della cucina Laziale. Facili da preparare si possono realizzare in moltissime varianti e con diverse forme dando spazio alla fantasia. Inoltre si possono preparare comodamente con anticipo e mangiati il giorno dopo saranno ancora più buoni.

INGREDIENTI

  • 280gr semolino
  • 600ml latte di soia non zuccherato
  • 400ml acqua
  • 250gr spinaci freschi
  • 3 carote
  • 100gr avena
  • 2 rametti timo fresco
  • Noce moscata qb
  • Olio di semi qb
  • Sale fino qb
  • Pepe nero in polvere qb
  • Pan grattato qb

PROCEDIMENTO

Unite in una padella antiaderente un filo d’olio e gli spinaci, precedentemente lavati accuratamente, e fateli appassire completamente dopo averli salati e pepati a piacere. Una volta cotti frullateli fino ad ottenere una crema.

Portate ad ebollizione, in una casseruola, il latte e l’acqua. Aggiungete un generoso pizzico di noce moscata, un filo d’olio, un pizzico di sale e la crema di spinaci. Portate nuovamente a bollore quindi versate, a filo e sempre mescolando con una frusta, il semolino.

Continuate a rimestare fino a quando otterrete un composto simile ad una polenta. Spegnete il fuoco e aggiungete le foglioline di timo dopo averle rimosse dai rametti. Mescolate energicamente e trasferite il composto in una teglia di circa 25cm per 40cm livellandolo con cura.

Lasciate raffreddare e nel frattempo preparate la crema. In una casseruola con dell’acqua fate bollire per 30 minuti l’avena, precedentemente ammollata per un’ora, assieme alle carote mondate e tagliate a pezzettoni. Scolate, salate, pepate e frullate fino ad ottenere una purea.

Formate gli gnocchi usando un coppa pasta della forma che preferite. Io ho usato uno stampino a cuore per realizzare un quadrifoglio nel piatto. Raccogliete quel che avanza, impastatelo con le mani e stendetelo nuovamente con un matterello per formare altri gnocchi.

Adagiate gli gnocchi su una leccarda rivestita con carta forno, spennellateli con un po’ d’olio e cospargeteli di pangrattato. Infornate a 180°C per 20 minuti. Impiattate assieme alla crema di carote e avena e servite belli caldi.

Filippo Prime - VeganQuantoBasta

Chef Vegano per passione e per lavoro. Propongo ricette che hanno come filo conduttore il gusto, la tradizione e la semplicità. Seguitemi su Instagram @veganquantobasta e su Facebook