Il Premio Ambasciatore del Sorriso postpandemia: un successo strepitoso

Tra i premiati tante eccellenze. Dott. Paolo Ascierto, il magistrato Catello Maresca, lo scultore Lello Esposito e tanti altri


Neanche le avversità del maltempo e del Covid hanno fermato il prestigioso riconoscimento internazionale Premio Ambasciatore del Sorriso che è stato spostato dalla sede ufficiale del Maschio Angioino all’Auditorium di San Vitaliano (NA), nel hinterland vesuviano, sabato 26 Settembre 2020, a partire dalle ore 18:00, con questa settima edizione dedicata alla maschera di Pulcinella. La manifestazione ideata dal vulcanico artista Angelo Iannelli, che ogni anno dedica alle personalità che rendono “world famous” la città di Napoli per le loro opere e alle persone “invisibili” che in tale occasione sono protagonisti. Tra la cultura e la solidarietà quest’edizione ricorderà l’icona di Napoli, Pulcinella, che in questo periodo di Pandemia ha dimostrato la vicinanza alle persone attraverso il Sorriso, l’Ironia e il Dialogo, per dare anche un forte sostegno alla nomina di Patrimonio Unesco. Il Premio é sempre stato organizzato dall’Associazione Vesuvius in collaborazione con il Comune di Napoli Assessorato Cultura e Turismo. In questa edizione, a sostegno dell’interprete de“Pulcinella” Angelo Iannelli, sono accorsi tante versioni di questa maschera famosa nel mondo come la banda musicale Città di Acerra che ha aperto le danze dell’evento intonando “Palummella” e quelle abruzzesi che sono stati molto scenografici e accompagnati dal sindaco di Spoltore (PE) Luciano Di Lorito. Il momento clou è l’emozione regalata da alcuni ragazzi meno fortunati che si sono esibiti davanti alla platea omaggiando Pulcinella con la canzone “’A città e Pulcinella” suscitando una sensazione unica. Hanno calcato il palco un parterre stellare di eccellenze, appartenenti al mondo dello spettacolo, delle istituzioni, della moda, della musica e della cultura. A ricevere l’ambito riconoscimento il Dott. Paolo Ascierto, il magistrato Catello Maresca, lo scultore Lello Esposito, il cantante Pino Mauro, la banda di Musica Città di Acerra, il direttore Museo di Pulcinella Tommaso Esposito, i Pulcinella Abruzzesi, il maestro burattinaio Adriano Ferraiolo, il maestro pasticciere Sabatico Sirica, il noto imitatore Enzo Guariglia, il presidente dell’Union Security Valerio, il giornalista Giuseppe De Carlo, Iovinella e ancora gli imprenditori Pasquale Bruscino ed Enzo Avitabile (Babà re Terre Pompeiane). Oltre a ricevere il riconoscimento hanno anche ricevuto deliziose confezioni del liquore Babà re e i fiocchi di neve di Ciro Popella. Come ogni anno in mostra anche alcuni dipinti raffiguranti Pulcinella. La serata è stata presentata in grande style dallo stesso Angelo Iannelli, Edda Cioffi (testimonial il neonato Noah), Emanuela Gambardella con le modelle Giulia Accardo e Ludovica Masucci. Vista la sua valenza socio artistico-letterario questa manifestazione è sostenuta da una carovana di patrocini morali con tantissimi enti e comuni importanti. Il motto iannelliano ancora una volta è stato quello donare un sorriso a chi vive momenti difficili, sopratutto in questo momento particolare della Pandemia, per “rendere visibili gli invisibili e abili gli inabili”. Tutto ciò è frutto del progetto dell’Ambasciatore del Sorriso, il giullare del Sorriso Angelo Iannelli, che attraverso una serata all’insegna della cultura e della solidarietà, della spensieratezza e dell’allegria, ha cercato di donare un sorriso. Durante la serata si è alternato un importante momento di moda scenografico che ha raffigurato la figura di Pulcinella con l’Accademia Maria Mauro. Il prestigioso riconoscimento è stato realizzato dal maestro Domenico Sepe e dall’Associazione Vesuvius. Momenti musicali degni di nota con le performance dei cantanti Mario Conte e Pino Mauro in questa serata densa di emozioni. I vincitori della sezione poesia sociale sono stati: Anita Napolitano, Renato Di Pane, Antonio Botta, Lucia Cepollaro, Claudio Torino, Lucia Ruocco. Mentre il Premio Vesuvius è andato a Gabriella Giuliani. Tra i premiati in ambito giovanile Giulia Grimaldi che all’età di 12 anni si è superata con un racconto sul Coronavirus. Inoltre non poteva mancare il saluto del sindaco di Camposano On. Francesco Barbato che segue da tempo tutti gli eventi iannelliani. A chiudere la serata la “magia” dei giochi luci della bellissima Aguil Duisheeva. La manifestazione è stata seguita dai più importanti mass media regionali e nazionali. La manifestazione si è svolta con le massime precauzioni anticovid con l’utilizzo di mascherine, con rilevazione di temperatura all’ingresso e con la limitazione della presenza di pubblico. Come sempre una serata all’insegna dell’arte, della cultura e del mondo del sociale accogliendo i nuovi ambasciatori del Sorriso e insegnando a tutti che il Sorriso è la terapia e la bellezza della vita.

Giuseppe De Carlo

De Carlo Giuseppe, 39 anni, laureato in Controllo Qualità indirizzo industriale farmaceutico e appassionato nel giornalismo scientifico e del mondo dello spettacolo. Dal 2018 iscritto all’Ordine dei giornalisti della Campania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *