Cotolette di finocchi con pastella alla birra e semi di papavero | Vegan | Filippo Prime

Ma quante ricette si fanno con i finocchi?? Ebbene sì, con questa verdura di stagione si possono preparare davvero una miriade di ricette sia utilizzandoli crudi che cotti. Gratinati con la besciamella, lessi come contorno, nelle vellutate, in insalata o nel pinzimonio … insomma davvero non manca occasione per mangiarli. Oggi vediamo anche come trasformarli in un piatto che imita le cotolette di carne con una panatura leggera e croccante che magari invoglierà pure chi non ha molto feeling con le verdure.

INGREDIENTI (per 6 cotolette)

  • 3 finocchi
  • 170gr farina di ceci
  • 250ml birra
  • 30gr semi di papavero
  • 700ml olio di semi
  • Sale fino qb
  • Farina 00 qb

PROCEDIMENTO

Iniziate tagliando i finocchi posizionando il coltello parallelo ai gambi in modo da dividerli in due parti uguali. Prendete ogni una delle 6 metà e tagliatela, nello stesso verso, ad un centimetro dal centro.

In questo modo otterrete 6 sezioni (2 per ogni finocchio) spesse un centimetro. Le “pance” rotonde che avanzano, per non essere sprecate, possono essere usate in altre ricette o aggiunte crude, tagliate alla julienne, in un’insalata per accompagnare le cotolette.

Preparate la pastella: in una terrina unite la farina di ceci, la birra (io ho usato una rossa artigianale), i semi di papavero e un pizzico di sale. Mescolate accuratamente con una frusta per evitare la formazione di grumi.

Versate l’olio in una padella antiaderente non troppo grande per fare in modo che il livello sia sufficientemente profondo per la frittura. Portate su fuoco medio e lasciate che l’olio si scaldi per bene.

Per capire quand’è il momento giusto per iniziare a friggere fate cadere, dal dito, una goccia di pastella. Quando salirà immediatamente verso la superficie allora la temperatura dell’olio sarà ottimale.

Prendete una fetta di finocchio per volta, passatela nella farina 00 e poi nella pastella. Lasciate sgocciolare bene per rimuovere l’eccesso di pastella e poi immergetela nell’olio. Fate friggere 2 minuti per lato.

Ripetete l’operazione con tutte le fette, adagiandole su un foglio di carta assorbente dopo averle fritte. Servite belle calde magari con un contorno d’insalata (per non appesantire ulteriormente il piatto) e qualche spicchio di limone da spremere sopra alle cotolette.

Filippo Prime - VeganQuantoBasta

Chef Vegano per passione e per lavoro. Propongo ricette che hanno come filo conduttore il gusto, la tradizione e la semplicità. Seguitemi su Instagram @vegan.qb e su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *