Bruno Barbieri racconta la decima edizione di Masterchef in partenza il 17 Dicembre 2020

“Torna lo show che ci fa sentire tutti Masterchef e quest’anno ancora di più perché lo dedichiamo a voi…”
Parte così il promo di Masterchef Italia alla sua decima edizione che andrà in onda su Sky il 17 Dicembre 2020. Edizione che ancora una volta vedrà protagonisti tanti aspiranti cuochi e tra i giudici ritroveremo Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli.

Alla vigilia di questa nuova avventura tra i fornelli più importanti d’Italia, Sky decide di riunire i tre giudici per raccontare e raccontarsi ai telespettatori. Un modo per sentirci più vicini e per ricordare che la cucina non è solo lockdown ma risate e ricordi tra buoni amici.
Così Bruno, Antonino e Giorgio si ritrovano a casa di Locatelli per una serata davvero inedita.

La mia cucina non è mai stata il rigore”, racconta Bruno Barbieri: “La mia cucina è sempre stata un circo. Nella mia vita ho preso sette stelle Michelin e ho fatto da mangiare a tante persone dello spettacolo.”


Ma per lo Chef non è stato sempre così e lui lo sa bene da dove è partito,come lui stesso racconta:
“Sono stato 30anni a incamerare messaggi. Vedevo lavorare Marchesi, Pier Garnier, e io ero lì che guardavo tutto quello che facevano, e ho sempre pensato che “Un giorno arriverà anche il mio momento,e quel momento è arrivato.”


Dalle navi da Crociera a Masterchef è davvero una lunga traversata, oramai giudice da dieci anni per Bruno è come se tornasse in famiglia. Anche se la vera famiglia è il profumo dei tortellini della nonna. Figura fondamentale per lo Chef.

Da ragazzino io vivevo con mia nonna. È stata per me una donna davvero importante. Se io oggi sono un bravo cuoco e ho fatto quello che ho fatto, lo devo molto a mia nonna. Ad un certo punto ho capito che amavo fare due cose, ovvero viaggiare e fare il cuoco. E così il 16 Dicembre 1979, mi imbarco come terzo cuoco di brigata. Mi danno una coperta la chiave della cabina e da lì è iniziata la mia avventura.”


Presa parola poi Cannavacciuolo spiega: “Siamo un bel trio. Bruno ha fatto la storia e le stelle cantano per lui. Invece Giorgio è a Londra e quando vai nel suo ristorante a mangiare è come entrare in Italia. È un grande orgoglio italiano all’estero e averlo con noi è un vero orgoglio.”


La riunione dei tre giudici di Masterchef può incominciare al comando della cucina di casa Locatelli è Bruno Barbieri che si dichiara lo chef più “anziano”e quindi lo scettro del comando è suo. Tra un primo di polipi al sugo e i tortellini fatti in casa dalla mamma di Barbieri i giudici discutono della decima edizione, sottolineando che sarà un’edizione speciale e difficile, perché arrivati a questo punto gli chef che si presentano non hanno più scuse,devono essere perfetti.


“Dopo dieci anni abbiamo alzato l’asticella”, spiega Barbieri: “Deve diventare un programma tosto duro e complicato. Alla decima edizione devi conoscere i tagli delle carni e sapere come si usano.”
La cena degli chef volge al termine e tra una risata e i ricordi dei piatti di famiglia suona il campanello di casa Locatelli. A chiudere la serata con un bel tris di dolci un amico della famiglia Masterchef. Il grande pasriccere Iginio Massari che emozionato dice:
“Siamo al decimo anniversario di Masterchef. Voi siete dei personaggi incredibili. Io vi faccio un grande in bocca al lupo e sono sicuro che sarà un grande successo.”


Chi sarà il vincitore di Masterchef 20/21? Per scoprirlo non ci resta che attendere il 17Dicembre per iniziare questa nuova avventura tra i fornelli più importanti d’Italia.


Buon appetito.

Rosa Spampanato

Rosa Spampanato anni 37. Amante della scrittura. Articolista per M Social Magazine Articolista per il Quotidiano LaSicila Collaboratrice per il Magazine Cherrypress e per la testata locale Rivista Zoom Sezioni di Riferimento Cinema TV Musica