La realtà virtuale pronta a esplodere su Facebook: in arrivo la versione beta di Horizon

L’interesse di Mark Zuckerberg per la realtà virtuale non è certo notizia di questi giorni, come dimostrano gli ingenti investimenti fatti in questi anni sulla consociata Oculus, ma sembra proprio che il famoso social network sia pronto ad aprirsi in questa sua nuova forma anche agli utenti, con l’apertura di Horizon. Ma che cos’è e cosa promette di fare la nuova piattaforma virtuale di Facebook?

Che cos’è e come funziona la realtà virtuale

Se nel quartier generale di Facebook gli occhi sono puntati già da tempo sulla realtà virtuale, un motivo ci sarà: questa tecnologia, ampiamente sperimentata nella seconda metà del ‘900 e ormai già da qualche anno utilizzata in diversi settori, rappresenta infatti il futuro di tantissime attività, che potranno essere svolte in ambienti virtuali capaci di replicare in ogni aspetto la realtà.

È proprio questa la caratteristica delle tecnologie VR, che uniscono appunto i concetti di realtà e virtualità all’interno di un unico grande contenitore. Nella pratica, la realtà virtuale permette all’utente di vivere delle esperienze del tutto simili a quelle reali, ma all’interno di un’ambientazione riprodotta in formato digitale: basta, cioè, indossare un visore VR per tuffarsi nello scenario specifico e agire come si farebbe nella realtà. L’utilizzo di questi sistemi è ormai piuttosto frequente in quei settori in cui la simulazione di particolari eventi rappresenta un importante strumento di training, come accade per esempio in ambito medico e militare, ma anche nel campo dell’intrattenimento, dove i giochi in VR sono sempre più diffusi e apprezzati.

Nel mondo dei videogame la realtà virtuale non è dunque una novità ma anzi, in alcuni comparti in particolare, rappresenta una tecnologia già piuttosto affermata e apprezzata dagli utenti. L’uso dei visori per tuffarsi in prima persona negli scenari fantastici dei più famosi giochi MOBA o per accedere ai casino digitali ed effettuare la propria puntata su una delle roulette online disponibili è infatti già una certezza su molte piattaforme, che proprio attraverso la realtà virtuale intendono offrire un’esperienza molto più immersiva e coinvolgente.

Cosa bisogna attendersi allora dall’arrivo della realtà virtuale su Facebook? Quali potrebbero essere gli utilizzi sul noto social network?

Horizon, la piattaforma Facebook dedicata alla realtà virtuale

La risposta a questo quesito è Horizon, l’attesa piattaforma virtuale messa in piedi da Facebook, che promette di diventare un incredibile strumento di condivisione e contatto tra le persone. Horizon, progettata e implementata in tempi davvero rapidi e pronta a essere lanciata in versione beta, si presenta come una grande piazza virtuale in cui gli utenti potranno svolgere numerose tipologie di attività. Non più la piattaforma tradizionale che siamo abituati a frequentare ma un vero e proprio mondo alternativo in cui incontrarsi sfruttando le potenzialità della realtà virtuale.

Gaming, smart working, dating, su Horizon dovrebbero trovare spazio diverse funzioni, così da venire incontro a fasce differenti di utenza e a esigenze di ogni genere, sia ludiche e di intrattenimento che professionali. Su Horizon, infatti, non mancheranno eventi virtuali dedicati ai videogiochi, ma anche a spettacoli televisivi e concerti, che non saranno più fruiti esclusivamente attraverso uno schermo ma entrando in prima persona nello scenario o nel luogo di proiezione ed esecuzione, in quella che sembra essere sempre più la nuova frontiera dello spettacolo.

Non solo, grazie alla nuova piattaforma messa a punto da Facebook si potranno creare spazi di lavoro virtuali, in cui condividere attività e progetti con il proprio team, il tutto senza muoversi da casa. Sfruttando la tecnologia VR, infatti, sarà possibile incontrarsi in un ufficio digitale, interagire, scambiare opinioni e lavorare su un dato obiettivo in compagnia dei propri colleghi, potenziando dunque i concetti stessi di smart working e work from home.

Insomma, le premesse per una nuova rivoluzione nelle nostre normali abitudini di utilizzo dei sistemi digitali ci sono tutte. Con la realtà virtuale, infatti, è facile immaginare importanti cambiamenti nello svolgimento di molte attività quotidiane, una novità dirompente che Zuckerberg e i suoi sono pronti a portare nelle nostre case in pochissimi anni, se non addirittura mesi.

Redazione

Redazione editoriale "M Social Magazine" - www.emmepress.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *