Fabio Filiziano CEO dell”Agency Social Art ci racconta tutta la verità su Onlyfans | “Siamo diventati l’agenzia più forte in Italia di content creators” | INTERVISTA

Abbiamo già conosciuto Fabio Filiziano, manager di successo dell’Agency Social Art di Torino, il suo core business sono ovviamente i social e da qualche tempo si sta dedicando alla nuova piattaforma chiacchieratissima “OnlyFans”, lo abbiamo contattato per spiegarci come funziona realmente questa piattaforma. Fabio Filiziano ha sempre avuto un amore per il mondo dello spettacolo, sopratutto nel dietro le quinte di questo mondo per cui decide di intraprendere la carriera di “Talent Scouter”, riesce ad avere successo posizionando alcuni ragazzi e ragazzi in programmi televisivi, poi si avvicina al mondo social e da qualche tempo l’Agency Social Art è diventata l’agenzia più forte in Italia di content creators Onlyfans. 

Conta più di 50.000 abbonati totali con i suoi circa 20 ragazzi e ragazze che gestisce, raggiungendo le top creators internazionali.

Moltissime sono le falsità che girano attorno al mondo Onlyfans per cui andiamo a chiedere proprio a lui lumi in merito. 

Come mai Fabio i ragazzi o ragazze si avvicinano al mondo Onlyfans?

“Guarda io sono fermamente convinto che se una persona maggiorenne, in grado di intendere e volere, decide di approcciarsi al mondo di Onlyfans è perché vuole mettersi in mostra sicuramente sopratutto per avere un riscontro economico. Una entrata in più a fine mese. Nessuno è costretto a vendersi o a svendersi. Ognuno è libero di mostrare il proprio corpo sia per arte, sia per esibizionismo e sia per solamente un riscontro economico”

Si guadagna molto con Onlyfans?

“Beh, tutto è proporzionale al numero di iscritti che si hanno sul proprio profilo, più iscritti hai e più guadagni a fine mese…si possono raggiungere cifre ragguardevoli di molti migliaia di euro”

In passato l’esibizionismo a pagamento, chiamiamolo così, esisteva ma non era tutelato e legittimato…ora?

 “Hai detto bene, non è stato scoperto nulla di nuovo poiché già anni fa ragazze e ragazzi inviavano foto private in cambio di ricariche telefoniche. Questa piattaforma tutela tutti i creators da un tema attualmente delicato in Italia, il Revenge Porn. A differenza della prostituzione che delinque a sfondo mafioso e soprattutto senza alcun tipo di tutela ma si parla di sfruttamento della persona, Onlyfans dà la possibilità di lavorare da casa, pagare le tasse ed essere in regola senza rischiare la vita sulla strada, soprattutto essendo liberi di mostrarsi e mostrare ciò che si vuole senza essere costretti da nessuno.”

Fabio Filiziano

Per cui pensi che Onlyfans sia un lavoro per questi ragazzi?

“Dipende come si prende questa piattaforma, si possono creare contenuti di qualsiasi natura e farsi pagare per guardarli, nulla di più. Lavorare su OnlyFans, è come aprire un’azienda a tutti gli effetti: partita iva, pagamento delle tasse e cassa provvidenziale, visto gli introiti molto elevati. Con queste mie parole non voglio incentivare le persone a iscriversi ad OnlyFans, ma spiegare che nel 2022 ci sono nuovi modi per guadagnare onestamente.”

Tu gestisci circa 20 ragazzi e ragazze, qualità sono i più conosciuti su queste piattaforme?

“Si, con la mia agenzia mi sono buttato in questo mondo è con impegno e dedizione abbiamo raggiunto grossi risultati, questi sono alcuni dei ragazzi dell’agenzia: Samuele Cunto (@sexysamu), Alessio Spera (@alespice), Ivan Vettoretto (@ivan.il terribile), Kevin Guastella (@kevin_gustella) e Annalisa Atomic Blonde (@annalisa_atomicblonde)”

Ma chiediamo a loro il motivo che li ha spinti ad aprire Onlyfans…

Samuele: “Se fatto bene poteva essere un modo per smettere di lavorare in cantiere e valorizzare i miei punti forti”

Alessio: “Ho deciso di aprire Onlyfans perché sono un po’ esibizionista, mi piace mostrarmi ed essere apprezzato e soprattutto per avere una bella entrata economica”

Ivan: “La Pupa e il Secchione mi ha dato una certa visibilità, mi sembrava insensato non sfruttarla, allora ho deciso di aprire il mio canale per quadagnare qualcosa”

Kevin: “ho deciso di aprire Onlyfan per convertire quello che mi piace fare in un lavoro vero e proprio”

Annalisa: “per sfogare un mio lato più hot, perché amo sentirmi desiderata, e ovviamente perché se si lavora bene ha ottimi guadagni”

Una domanda a te Fabio, molti di questi ragazzi dicono di essere etero ma producono contenuti gay, come mai?

Beh…semplice, perché è il mondo dove si riesce a guadagnare di più! Un ragazzo iscritto su Onlyfans che produce contenuti sexy ha per lo più abbonati di sesso maschile! È business!

Grazie mille Fabio per averci fatto capire come funziona questa piattaforma e quale sia l’approccio corretto per chi nel caso volesse avvicinarsi a Onlyfans.

Aggiungerei che forse è meglio affidarsi a persone capaci come sei tu e la tua agenzia!

Christian De Fazio

CEO & Editore di M SOCIAL MAGAZINE, Autore Televisivo, Attore, Mistery Shopper e molto altro... Appassionato di Musica, Televisione, Cinema e Viaggi, alla ricerca sempre di nuovi stimoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.