Due standing ovation per Claudio Baglioni alla Reggia di Caserta

L’icona della musica italiana Claudio Baglioni è stato tra i protagonisti della VII edizione della rassegna musicale “Un’Estate da Re” diretta da Antonio Marzullo, sabato 17 e domenica 18 settembre alle ore 21.00 nel meraviglioso Cortile della Reggia di Caserta registrando il tutto esaurito in entrambi le serate, intascando l’affetto del pubblico. Uno straordinario show assieme al maestro Geoff Westley e l’Orchestra e il Coro del Teatro “Giuseppe Verdi” di Salerno per ripercorrere la sua immensa carriera musicale. “Io sono qui”, “Dodici note”, “Acqua dalla luna”, “Dagli il via”, “Un nuovo giorno o un giorno nuovo”, “Gli anni più belli”, “Quante volte”, “Mal d’amore”, “E adesso la pubblicità”, “Io me ne andrei”, “Con tutto l’amore che posso”, “Quanto ti voglio”, “Fammi andar via”, “W l’Inghilterra”, “Poster”, “Uomini persi”, “Ninna nanna nanna ninna”, “Buona fortuna” (ft. with Coro Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi), “Noi no”, “Questo piccolo grande amore / Amore bello / E tu… / Sabato pomeriggio / E tu come stai?”, “Uomo di varie età”, “Strada facendo”, “Avrai”, “Mille giorni di te e di me”, “Via”, “La vita è adesso” sono alcune delle canzoni che hanno risuonato nel cortile vanvitelliano del Palazzo Reale. A intonarle anche il coro dei 3000 spettatori entusiasmati in questa emozionante e scintillante serata di fine estate. Un’atmosfera ben riuscita, tra luci, musica e intrattenimento giudicando dall’intensità degli applausi. Durante il concerto il cantautore lancia il suo slogan: “La musica viaggia sulle note di questa splendida location e tutti noi di concerto la apprezziamo, ove io ci metto la voce, le mani, il cuore”.  Inoltre lo stesso definisce lo stare sul palco come un’avventura sempre nuova, in cui ogni volta è come partire dal via e  come sia stata davvero un’avventura da re e cavalieri in poco tempo di prove. Sul palco anche il figlio Giovanni Baglioni, che ha accompagnato alla chitarra suo padre Claudio nell’esecuzione del brano E adesso la pubblicità, e il noto musicista di caratura mondiale Phil Palmer, che ha collaborato con artisti e band come Paul McCartney, David Bowie, Dire Straits, The Who, per eseguire, a distanza di 40 anni dalla pubblicazione, l’intero concept album Strada Facendo, di cui lo stesso Palmer fu il chitarrista e Westley arrangiatore e produttore. Il direttore artistico di Un’Estate da RE, il maestro Antonio Marzullo, ha affermato: “Una magnifica edizione che si è conclusa con il grande trionfo delle ultime due serate: uno show di Claudio Baglioni contaminato dalla musica pop e classica, ideato e voluto unicamente per la Reggia di Caserta, grazie anche al maestro Geoff Westley. Attraverso l’eccezionale lavoro dell’Orchestra e dei Cori, il Teatro “Giuseppe Verdi” di Salerno è stato un protagonista assoluto anche con Carmina Burana e Fabrizio De André Sinfonico. Ringrazio la Regione Campania e il presidente Vincenzo De Luca, la Direzione della Reggia di Caserta e la Scabec, che ha portato avanti una rassegna non semplice e che richiede tanto lavoro. Un lavoro ripagato alla grande da un pubblico numerosissimo che ci ha regalato tante soddisfazioni. Cercheremo di non deluderlo in vista della prossima edizione“.

Un’Estate da RE è programmata e finanziata dalla Regione Campania (fondi POC 2014-2020), organizzata e promossa dalla Scabec in collaborazione con il Ministero della Cultura, la Direzione della Reggia di Caserta, il Comune di Caserta e il Teatro Municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno.

Claudio Baglioni ritorna da novembre con nuove date live nei maggiori teatri lirici e di tradizione d’Italia.

Ecco il calendario del DODICI NOTE SOLO BIS, prodotte e organizzate da Friends & Partners:

  • 07 novembre 2022: NAPOLI – TEATRO SAN CARLO
  • 08 novembre 2022: SALERNO – TEATRO VERDI
  • 09 novembre 2022: COSENZA – TEATRO RENDANO
  • 11 novembre 2022: CATANZARO – TEATRO POLITEAMA
  • 12 novembre 2022: REGGIO CALABRIA – TEATRO CILEA
  • 14 novembre 2022: PALERMO – TEATRO MASSIMO
  • 15 novembre 2022: MESSINA – TEATRO VITTORIO EMANUELE
  • 16 novembre 2022: CATANIA – TEATRO BELLINI
  • 18 novembre 2022: AGRIGENTO – TEATRO PIRANDELLO
  • 19 novembre 2022: TRAPANI – TEATRO ARISTON
  • 21 novembre 2022: LECCE – POLITEAMA GRECO
  • 22 novembre 2022: TARANTO – TEATRO ORFEO
  • 23 novembre 2022: BRINDISI – TEATRO VERDI
  • 24 novembre 2022: SAN SEVERO (FG) – TEATRO VERDI
  • 27 novembre 2022: TORINO – TEATRO REGIO
  • 29 novembre 2022: FABRIANO (AN) – TEATRO GENTILE
  • 30 novembre 2022: ANCONA – TEATRO DELLE MUSE
  • 01 dicembre 2022: PESCARA – TEATRO MASSIMO
  • 02 dicembre 2022: ASCOLI PICENO – TEATRO VENTIDIO BASSO
  • 06 dicembre 2022: ASTI – TEATRO ALFIERI
  • 07 dicembre 2022: GENOVA – TEATRO CARLO FELICE
  • 09 dicembre 2022: PARMA – TEATRO REGIO
  • 10 dicembre 2022: MANTOVA -TEATRO SOCIALE
  • 11 dicembre 2022: VICENZA – TEATRO COMUNALE
  • 13 dicembre 2022: TRENTO – TEATRO SOCIALE
  • 14 dicembre 2022: UDINE – TEATRO NUOVO G. DA UDINE
  • 15 dicembre 2022: GORIZIA – TEATRO VERDI
  • 16 dicembre 2022: VENEZIA – TEATRO MALIBRAN
  • 19 dicembre 2022: ROMA – TEATRO DELL’OPERA
  • 20 dicembre 2022: FIRENZE – TEATRO DELLA PERGOLA
  • 21 dicembre 2022: MONTECATINI (PT) – TEATRO VERDI
  • 22 dicembre 2022: PISA – TEATRO VERDI
  • 23 dicembre 2022: GROSSETO – TEATRO MODERNO
  • 02 gennaio 2023: VARESE – TEATRO DI VARESE
  • 03 gennaio 2023: COMO – TEATRO SOCIALE
  • 04 gennaio 2023: LUGANO – TEATRO LAC
  • 06 gennaio 2023: BOLZANO – TEATRO COMUNALE
  • 07 gennaio 2023: BERGAMO – TEATRO DONIZETTI
  • 10 gennaio 2023: LIVORNO – TEATRO GOLDONI
  • 11 gennaio 2023: PISTOIA – TEATRO MANZONI
  • 14 gennaio 2023: CREMONA – TEATRO PONCHIELLI
  • 15 gennaio 2023: PIACENZA – TEATRO MUNICIPALE
  • 17 gennaio 2023: CESENA – TEATRO BONCI
  • 18 gennaio 2023: RAVENNA – TEATRO ALIGHIERI
  • 19 gennaio 2023: BOLOGNA – EUROPAUDITORIUM
  • 20 gennaio 2023: PADOVA – TEATRO VERDI
  • 21 gennaio 2023: FORLÌ – TEATRO FABBRI
  • 23 gennaio 2023: VERONA – TEATRO FILARMONICO
  • 24 gennaio 2023: TREVISO – TEATRO COMUNALE
  • 26 gennaio 2023: NOVARA – TEATRO COCCIA
  • 28 gennaio 2023: FERRARA – TEATRO COMUNALE
  • 30 gennaio 2023: TRIESTE – TEATRO ROSSETTI
  • 31 gennaio 2023: BRESCIA – TEATRO GRANDE
  • 02 febbraio 2023: FERMO – TEATRO DELL’AQUILA
  • 03 febbraio 2023: AVEZZANO (AQ) – TEATRO DEI MARSI
  • 04 febbraio 2023: AVELLINO – TEATRO CARLO GESUALDO
  • 05 febbraio 2023: BARI – TEATRO PETRUZZELLI
  • 07 febbraio 2023: SULMONA (AQ) – TEATRO MARIA CANIGLIA
  • 08 febbraio 2023: ASSISI (PG) – TEATRO LYRICK
  • 09 febbraio 2023: PERUGIA – TEATRO MORLACCHI
  • 10 febbraio 2023: SPOLETO (PG) – TEATRO MENOTTI
  • 12 febbraio 2023: MODENA – TEATRO COMUNALE PAVAROTTI
  • 13 febbraio 2023: REGGIO EMILIA – TEATRO ROMOLO VALLI
  • 14 febbraio 2023: RIMINI – TEATRO GALLI

Giuseppe De Carlo

De Carlo Giuseppe, 39 anni, laureato in Controllo Qualità indirizzo industriale farmaceutico e appassionato nel giornalismo scientifico e del mondo dello spettacolo. Dal 2018 iscritto all’Ordine dei giornalisti della Campania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.